Permanenza in banca dati dei cattivi pagatori per prestiti da carte revolving saldati in ritardo


Nel mese di febbraio 2017 avrei dovuto pagare il saldo di due carte revolving rispettivamente agos e findomestic. Per problemi lavorativi da quel momento in poi non ho più potuto pagare. Nel decorso mese di Giugno c.a. sono stato contattato da banca ifis alla quale provvedevo a pagare l intero importo della carta agos. In questo mese di Dicembre invece, sempre con la stessa banca ho raggiunto un accordo di saldo e stralcio per la carta findomestic. Ovviamente lo stesso accordo e stato da me rispettato.

Ad oggi quindi ho chiuso le mie posizioni debitorie. Mi chiedevo: i fatidici 36 mesi per la cancellazione in banca dati da quanto decorrono? Da febbraio 2017 data in cui avrei dovuto pagare, o da quanto ho estinto il tutto? Secondo voi sono nelle condizioni per chiedere un prestito?

I 36 mesi di permanenza obbligatoria del suo nominativo nel Sistema di Informazioni Creditizie dove è stato segnalato, per entrambi i due prestiti revolving a cui non ha adempiuto per tempo, decorrono dalla data di regolarizzazione di ciascuna posizione debitoria.

Tentar non nuoce, ma almeno fino a quando non interverrà l’oscuramento delle posizioni debitorie saldate in ritardo e censite in centrale rischi, dubito che riuscirà ad ottenere un nuovo finanziamento.

19 Dicembre 2019 · Ornella De Bellis



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Permanenza in banca dati dei cattivi pagatori per prestiti da carte revolving saldati in ritardo