Pensione di reversibilità e divorzio – Nuove nozze e decadenza del beneficio


Pensione reversibilità e indiretta, separazione personale dei coniugi e divorzio





Sono divorziata ormai da più di dieci anni e, in seguito al decesso del mio ex marito, percepisco dall’INPS pensione di reversibilità. Vorrei risposarmi, ma mi è stato detto che con il nuovo matrimonio perderei il diritto alla pensione. Potreste fornirmi qualche riferimento normativo?

il coniuge divorziato, beneficiario della pensione di reversibilità spettante all’ex coniuge superstite in caso di premorienza del pensionato avente diritto, passando a nuove nozze, perde il diritto alla pensione, tuttavia matura il diritto a percepire un assegno una-tantum pari a due annualità della quota di pensione in pagamento, compresa la tredicesima mensilità, nella misura spettante alla data del nuovo matrimonio.

Si tratta di una sorta di buonuscita prevista dall’articolo 3 del decreto legislativo 39/1945.

1 Gennaio 2019 · Tullio Solinas


Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!




Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni » Pensione di reversibilità e divorzio – Nuove nozze e decadenza del beneficio. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.