Reddito di cittadinanza – Nucleo familiare di madre coniugata con marito non convivente


In merito ai nuovi requisiti per il reddito di cittadinanza, un genitore single che vive con il figlio insieme ai nonni, che non ha mai avuto la separazione legale, ma che comunque prende un piccolo mantenimento stabilito in concordato con tanto di ricevute e firme, come deve comportarsi? Eventualmente si può escludere il minore dal nucleo per permettere ai nonni e alla madre di ottenere il reddito di cittadinanza con isee ordinario senza isee minorenni?

Ci sembra di capire che lei sia coniugata: in questo caso moglie e marito non conviventi possono scegliere di comune accordo la residenza familiare e quindi, in base alla scelta (implicita) effettuata, la moglie può integrare, insieme al figlio, il nucleo familiare del marito, oppure il marito va ad integrare il nucleo familiare cui appartengono moglie e figlio.

Se abbiamo compreso bene, al suo nucleo familiare, in relazione all’accesso al beneficio del reddito di cittadinanza, non si applicano affatto le nuove regole (che riguardano genitori single non coniugati) ma le regole classiche che disciplinano, da sempre, la composizione del nucleo familiare fra coniugi non conviventi.

8 Aprile 2019 · Chiara Nicolai



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Reddito di cittadinanza – Nucleo familiare di madre coniugata con marito non convivente