Mutuo cointestato dei miei genitori - Che succede se divorziano?

I miei genitori hanno un mutuo cointestato, papà è disoccupato dal 2007 e mamma è sempre stata una casalinga. Ho sempre pagato io il mutuo e tutte le spesse di casa. Purtroppo le cose tra i miei genitori non vanno bene da tanto tempo e negli ultimi anni mio papà sta via di casa per mesi senza farsi sentire e senza aiutare con le spese (nemmeno nei periodi che si degna di tornare a casa).

Mia madre stufa di questa situazione sta pensando di chiedere il divorzio. Avendo il mutuo in comune cosa succede? Io tutti questi anni l'ho sempre pagato solo per mia madre. Cosa succede alla casa dopo il divorzio? Nel mutuo rimangono ancora 5 anni da pagare

E' bene innanzitutto precisare che con un mutuo cointestato, se uno dei due mutuatari non paga, le conseguenze possono riverberarsi su entrambi (debitori solidali) fino al caso estremo di espropriazione della casa comune.

Con la separazione ed il divorzio, pertanto, l'obbligo verso il creditore non cambia: vicende familiari non possono influenzare l'esecuzione del contratto di mutuo ipotecario (cointestato o non).

Verosimilmente, il giudice potrebbe assegnare la casa familiare a sua madre, tenendo conto, nella determinazione dell'assegno di mantenimento a carico di suo padre, della circostanza che egli sarà comunque tenuto a versare la propria quota per un immobile che non utilizza.

Sua madre dovrà continuare a versare la propria quota e, semmai, fare i conti con la decisione del coniuge, separato o divorziato, di non versare più la sua.

17 febbraio 2018 · Annapaola Ferri

Altre discussioni simili nel forum

mutuo cointestato

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca