Multa di seimila euro se metti all'incasso un assegno privo della clausola non trasferibile o con il beneficiario in bianco - Come ricorrere?

Ieri mi è stata notificata una multa di 6000 euro perché un mio cliente mi ha pagato una fattura con un assegno e erroneamente per dimenticanza non ha messo il beneficiario.

Noi della ditta sbadatamente non abbiamo notato questa cosa e lo abbiamo versato in banca che a loro volta sbadatamente non hanno notato che mancava il beneficiario. Ora è arrivata la multa e dovremmo fare ricorso.

Datemi una speranza che il mio ricorso verrà accolto perché noi paghiamo le tasse lavoriamo per minimi guadagni e 6000 euro taglia le gambe per una distrazione.

Purtroppo non è il solo ad essere incappato nelle sanzioni amministrative dispensate, a destra e a manca, dagli agenti preposti al rispetto delle misure antiriciclaggio vigenti, per evidenti distrazioni nel mancato inserimento della clausola non trasferibile o dell'indicazione del beneficiario (il che consiste, praticamente, nella stessa violazione). Già si sapeva che sarebbero state migliaia le persone interessate dal problema che l'ha coinvolta.

La medesima sanzione sarà comminata ache al suo cliente che ha emesso l'assegno senza indicazione del beneficiario.

Legga pure questo articolo. Oltre ad alcune informazioni utili, alla fine dell'articolo troverà una e-mail di riferimento a cui scrivere per avere, eventualmente, indicazioni sulla possibilità di un'azione comune e/o su come muoversi per il ricorso.

18 gennaio 2018 · Patrizio Oliva

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

assegno - situazioni particolari
assegno bancario
norme antiriciclaggio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca