Roma: stazione metro Repubblica chiusa da settimane – Disagi per pendolari ed esercenti: possibile azione legale per ottenere risarcimento?

Argomenti correlati:

Sono un piccolo negoziante con un’attività nei presso della stazione metro A di Roma Repubblica, chiusa ormai, inspiegabilmente, da più di due mesi: ciò ha portato un brusco calo delle vendite e degli introiti, e sono stato costretto a mandare anche via due dipendenti.

Ci avevano promesso che avrebbero riaperto la fermata a breve, ma ancora non si vede luce.

Ci sono i presupposti per valutare un’azione legale e poter ottenere un risarcimento dei danni subiti?

Dalla lontana serata del 23 ottobre 2018 la stazione della metropolitana A, denominata Repubblica, di Roma, è inspiegabilmente chiusa: si tratta, per chi non lo sapesse, di una delle fermate principali nel centro della Capitale.

Tutto nasce da un incidente. da cui tutto è scaturito, risalente a diversi mesi fa: uno scandalo.

La decisione,è di Atac: mancano alcuni pezzi di ricambio, e in attesa che arrivino dalle ditte fornitrici (non si sa quando), ai cittadini romani rimane solo da attendere.

Ciò, arreca un grave disagio sia ai pendolari che si recano a lavorare al centro, ma sopratutto agli esercenti.

Infatti, a pagare il prezzo di questa situazione incredibile sono in primis i commercianti.

Tagliati fuori dai flussi turistici consueti, isolati dal resto della Città.

Tutti hanno stimato una perdita di incassi gravissima, specialmente in anni difficili come quelli attuali: una media del 40-50% che significa rischio di licenziamenti e spettro della chiusura per molti di loro.

Ecco perché proprio gli esercenti e i residenti di zona, esasperati da questa empasse senza fine, hanno cominciato a far sentire la loro voce.

Così, un’associazione dei consumatori ha deciso di intervenire a tutela dei negozianti della zona, penalizzati dalla chiusura della fermata, e, oltre a depositare un esposto sul caso, sta valutando una possibile causa risarcitoria collettiva contro Comune e Atac per conto di tutti gli esercenti e le attività commerciali della zona, pesantemente danneggiate sul fronte economico dalla perdurante chiusura della stazione.

Per pre-aderire gratuitamente, senza impegno, all’iniziativa ed essere aggiornati riguardo gli sviluppi della vicenda, è possibile visitare il sito del Codacons.

6 Marzo 2019 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Decorso della prescrizione del diritto di regresso verso il mio ex compagno, debitore solidale, per ottenere il rimborso di quanto pagato per risarcimento danni in seguito ad azione di rivalsa per un sinistro da lui provocato alla guida del veicolo di mia proprietà e privo di assicurazione
Il mio ex compagno, una decina di anni fa si pose alla guida, a mia insaputa, della mia macchina priva di assicurazione ed investì un pedone. Dopo parecchio tempo, la compagnia di assicurazione designata dal Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada (FGVS) dopo aver liquidato i danni alla persona vittima del sinistro, ha esercitato su di me e sul mio ex compagno, in qualità di debitori solidali, azione di rivalsa. Un anno fa ho pagato il dovuto per evitare il pignoramento della casa di mia proprietà. Ora, visto che il nostro legame è finito, vorrei citare in giudizio ...

Danni fisici a causa di incidente mentre ci si trova su mezzo pubblico - In quali casi e come è possibile ottenere un risarcimento?
A causa di un incidente stradale tra un autobus, sul quale mi trovavo per raggiungere il posto lavoro, ed un altro autoveicolo ad uso privato, ho subito dei danni al ginocchio e mi sono dovuto far medicare in ospedale. Vorrei sapere se ci sono gli estremi per un risarcimento economico e qual è la prassi da effettuare. ...

Roma: risarcimento per danni derivanti dalle buche stradali? - Niente da fare: ricorso inammissibile
Dopo mesi di denunce e proteste, nelle strade della città di Roma continua ad imperversare uno stato di degrado assoluto: facendo zig zag tra le buche, il rischio di bucare o di rompere parti della macchina è sempre attuale. Sembra quasi di stare in una città post-guerra. Si era parlato di una class action per risarcire gli automobilisti che avevano subito danni a causa dell'asfalto mal curato. A che punto siamo? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Roma: stazione metro Repubblica chiusa da settimane – Disagi per pendolari ed esercenti: possibile azione legale per ottenere risarcimento?