Mancata lettura da parte del giudice di pace del dispositivo in udienza

Durante un'udienza dal giudice di pace per violazione del codice della strada ho chiesto al giudice di leggermi il dispositivo ma rispondeva dicendo che voleva prima pensarci su e che potevo successivamente recarmi in cancelleria per conoscerne l'esito. Alcuni giorni dopo, il ricorso era stato respinto, tuttavia appariva sulla stampa online del dispositivo stesso che era stato letto lo stesso giorno dell'udienza.

Come posso provare questa discrepanza per fare ricorso e far annullare la sentenza secondo l'art. 23 della legge n. 689 del 1981, Cass. 11 febbraio 1999, n. 1144,Cass. 15 febbraio 2006, n. 329, Cass.25/09/2007, n. 19920?

Se ha prove o testimonianze, deve innanzitutto procedere con querela di falso nei confronti del giudice, con la consapevolezza che, in caso di rigetto, c'è la condanna, della parte che ha proposto la querela, ad una pena pecuniaria.

28 gennaio 2015 · Rosaria Proietti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?