Lavoro e compatibilità con reddito di cittadinanza


In pratica, accettando l’offerta di lavoro, il beneficio assistenziale verrebbe ridotto: nuovo RdC + 80% reddito da lavoro = vecchio RdC





Sono un percettore di reddito di cittadinanza, ieri, mentre lasciavo dei curriculum, ho ricevuto un offerta di lavoro part-time da 24 ore a settimana con un compenso netto mensile di euro 500: accettando quest’offerta, perderei il reddito o subirei una modifica dell’importo dallo stesso?

In pratica, accettando l’offerta di lavoro il beneficio assistenziale verrebbe rimodulato (ridotto) in modo che l’importo erogato da INPS a titolo di reddito di cittadinanza e l’80% di quello versato dal datore di lavoro eguaglierebbero l’importo rdc attualmente percepito dal nucleo familiare a cui appartiene il soggetto che ha ricevuto (ed ha accettato) l’offerta di lavoro.

18 Settembre 2022 · Genny Manfredi


Se il post ti è sembrato interessante, condividilo con il tuo account Facebook

condividi su FB

    

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it




Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!




Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni » Lavoro e compatibilità con reddito di cittadinanza. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.