Nucleo familiare di figli con genitori legalmente separati in affidamento condiviso


Se i figli vivono con la madre ma sulla carta sono residenti nella casa del padre [genitori separati ] la madre per inserirli nel proprio isee deve chiedere il cambio di residenza dei minori, o basta che il padre a sua volta non li inserisca nel suo isee. I minori sono a carico IRPEF al 50%.

L’articolo 3 comma 4 del DPCM 159/2013, stabilisce che il figlio minore di anni 18 (di genitori legalmente separati o divorziati in affidamento congiunto) fa sempre parte del nucleo familiare del genitore con il quale convive (il figlio minore, cioè, fa parte del nucleo familiare del genitore con il quale risulta incluso nello stato di famiglia anagrafica avendo la medesima residenza).

11 Gennaio 2019 · Ornella De Bellis

Quindi mi conferma che devo chiedere il cambio di residenza dei minori, visto che effettivamente vivono con me? In caso contrario risulto ricca, non è un pò assurdo visto che l’affido è condiviso?

Il dispositivo riportato e referenziato non lascia dubbi nel senso da lei interpretato: che poi la normativa possa risultare assurda una volta calata in alcune fattispecie non sarebbe la prima volta che accade, né sarà l’ultima.

11 Gennaio 2019 · Ornella De Bellis



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?