Nucleo familiare di figli con genitori legalmente separati in affidamento condiviso

Se i figli vivono con la madre ma sulla carta sono residenti nella casa del padre [genitori separati ] la madre per inserirli nel proprio isee deve chiedere il cambio di residenza dei minori, o basta che il padre a sua volta non li inserisca nel suo isee. I minori sono a carico IRPEF al 50%.

L’articolo 3 comma 4 del DPCM 159/2013, stabilisce che il figlio minore di anni 18 (di genitori legalmente separati o divorziati in affidamento congiunto) fa sempre parte del nucleo familiare del genitore con il quale convive (il figlio minore, cioè, fa parte del nucleo familiare del genitore con il quale risulta incluso nello stato di famiglia anagrafica avendo la medesima residenza).

11 Gennaio 2019 · Ornella De Bellis

Quindi mi conferma che devo chiedere il cambio di residenza dei minori, visto che effettivamente vivono con me? In caso contrario risulto ricca, non è un pò assurdo visto che l’affido è condiviso?

Il dispositivo riportato e referenziato non lascia dubbi nel senso da lei interpretato: che poi la normativa possa risultare assurda una volta calata in alcune fattispecie non sarebbe la prima volta che accade, né sarà l’ultima.

11 Gennaio 2019 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Composizione del nucleo familiare e residenza dei figli in affidamento condiviso
Genitori divorziati con assegnazione congiunta dei tre figli: la sentenza stabilisce che i figli stiano con la madre e fissa un calendario di giornate in cui stanno con il padre (circa 170 giorni anno). Il padre in sede di presentazione di domanda per assegnazione di alloggio popolare ha indicato il proprio nucleo familiare (si è risposato ed ha altri 2 figli) precisando che i tre figli del primo matrimonio stanno per circa 170 giorni con lui in modo che questo aspetto fosse valutato dalla commissione nell'attribuzione del punteggio per la graduatoria. La commissione ha escluso la valutazione della presenza dei ...

Isee per l'Università quando i genitori sono separati legalmente
In presenza di coniugi legalmente separati, con figli a carico del padre ma conviventi con la madre, quale nucleo familiare bisogna tener in considerazione al momento della richiesta Isee Universitario? Bisogna tener conto solamente del nucleo "madre e figli" o anche del reddito del padre che ha i figli a carico? ...

ISEE per rottamazione cartelle esattoriali di un padre di 4 figli separato dalla prima moglie e divorziato dalla seconda
Se i figli vivono con la madre ma sulla carta sono residenti nella casa del padre [genitori separati ] la madre per inserirli nel proprio isee deve chiedere il cambio di residenza dei minori, o basta che il padre a sua volta no li inserisca nel suo isee. i minori sono a carico irpef al 50. L'articolo 3 comma 4 del DPCM 159/2013, stabilisce che il figlio minore di anni 18 (di genitori legalmente separati o divorziati in affidamento congiunto) fa sempre parte del nucleo familiare del genitore con il quale convive (il figlio minore, cioè, fa parte del nucleo ...

Dove mi trovo?