Isee per l’Università quando i genitori sono separati legalmente


Argomenti correlati:

In presenza di coniugi legalmente separati, con figli a carico del padre ma conviventi con la madre, quale nucleo familiare bisogna tener in considerazione al momento della richiesta Isee Universitario?

Bisogna tener conto solamente del nucleo “madre e figli” o anche del reddito del padre che ha i figli a carico?

Se i genitori dello studente sono coniugati e conviventi tra loro, l’ISEEU (Indicatore della Situazione Economica Equivalente per l’Università) coincide con l’ISEE ordinario (nel senso che il nucleo familiare coincide con la famiglia anagrafica dello studente ovvero con i soggetti inclusi nello stato di famiglia dello studente) e si applicano, pertanto, le regole ordinarie.

Oltre ai casi dei genitori coniugati tra loro e conviventi, vi sono poi altri casi in cui l’ISEEU coincide con l’ISEE ordinario e il nucleo familiare con la famiglia anagrafica e sono le ipotesi in cui i genitori dello studente, seppur non coniugati sono conviventi, separati legalmente e non conviventi, oppure divorziati tra loro e non conviventi. In tutti questi casi, quindi, si applica l’ISEE ordinario alle prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario.

Nel caso esposto, dunque, bisognerà tener conto del nucleo familiare formato da madre e figli conviventi. Il padre coniugato, ma separato legalmente e non convivente, è escluso.

1 Maggio 2019 · Lilla De Angelis



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Isee per l’Università quando i genitori sono separati legalmente