Inps obbligato da ordine di pagamento diretto in sede di separazione - A causa di numerosi pignoramenti di mio marito, è possibile che l'INPS non mi passi la cifra stabilita?

Mio marito separato percepisce una pensione di 1270 euro: il giudice ha assegnato temporaneamente per me e mio figlio 600 euro (300 ciascuno) con assegnazione diretta. A causa di numerosi pignoramenti di mio marito, è possibile che l'INPS non mi passi la cifra stabilita?

Come può leggere anche dalla risposta al precedente quesito che lei stessa ha inserito nel forum pochi minuti fa, ed all'altro ancora che risale all'11 gennaio ultimo scorso, (nella prossima domanda, almeno cambi l'importo della pensione e la misura dell'assegno di mantenimento), l'INPS deve pagare quanto disposto dal giudice ex articolo 8 della legge 898/1970, indipendentemente dalla circostanza che al netto di tale pagamento al pensionato restino poco più di 370 euro, dal momento che i pignoramenti in corso e di là da venire assommano, come lei ci ha già riferito altrove, a circa 300 euro mese.

Questo fino a quando qualche sezione della Corte di Cassazione non si renderà conto dell'iniquità, degli effetti aberranti, dell'incostituzionalità che l'assegnazione ex articolo 8 legge 898/1970, disposta senza tener conto dei pignoramenti, delle cessioni del quinto che incombono sul rateo mensile e del minimo vitale che dovrebbe sempre spettare al pensionato, produce. Forse, dovremo aspettare, come già accaduto in passato, che qualche personaggio influente, con le mani in pasta, resti coinvolto in una problematica simile: come ben sappiamo, la legge non è uguale per tutti!

14 gennaio 2018 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

assegno mantenimento - versamento diretto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Separazione personale » Fare figli in ritardo per dedicarsi alla carriera non è causa di fallimento del matrimonio: nessun addebito al coniuge
Non va addebitata la separazione personale al coniuge che ha voluto attendere, prima di mettere su famiglia, per puntare sulla propria carriera. Nell'ambito di una separazione personale, l'idea di mettere su famiglia dopo alcuni anni di matrimonio, una volta conseguita una maggiore stabilità lavorativa, non può essere causa del fallimento ...
Separazione » figlio deve abitare stabilmente l'ex casa coniugale per non far decadere l'assegnazione
In tema di separazione personale ed assegnazione della casa coniugale, è necessaria la convivenza del figlio maggiorenne con il genitore collocatario. Qualora il ragazzo abbandoni l'abitazione, è legittima la revoca. L'assegnazione della casa coniugale è una delle questioni più conflittuali tra coniugi freschi di separazione. La questione si complica quando ...
Pignoramento stipendio e pensione su cui grava ritenuta ex articolo 8 legge 898/1970 o ordine di pagamento diretto del Tribunale ex articolo 156 codice civile
Come sappiamo l'articolo 8 della legge 898/1970 dispone che il coniuge cui spetta la corresponsione periodica dell'assegno di mantenimento, dopo la costituzione in mora a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento del coniuge obbligato e inadempiente per un periodo di almeno trenta giorni, può notificare il provvedimento in cui è ...
Separazione ed assegnazione della casa coniugale - mancata impugnazione e modificabilità del provvedimento
Il provvedimento di assegnazione della casa coniugale può essere modificato in sede di appello, anche se non è stato oggetto di specifica impugnazione, per circostanze sopravvenute. È quanto affermato dalla Corte di Cassazione, con la sentenza del 28.04.2010 numero 10222. In particolare la Corte ha ritenuto che il trasferimento dell'unico ...
Separazione » Revoca della casa familiare se ex moglie si trasferisce al mare con il figlio
Separazione: sì alla revoca della casa familiare in città se l'ex moglie si trasferisce al mare con il figlio. È legittima la revoca della casa familiare, in città, se la moglie si trasferisce volontariamente al mare con il figlio convivente. Infatti, la conservazione dell'appartamento principale, quale habitat domestico, deve avere ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca