Impugnazioni delle donazioni effettuate in vita dal de cuius a favore di uno degli eredi legittimi


La collazione prevede che i figli e il coniuge che abbiano accettato l'eredità debbano restituire alla massa ereditaria tutti i beni ricevuti in dono

in riferimento alla domanda di prima sulla donazione effettuata a mio fratello più di 20 anni dal de cuius mio padre che è deceduto nel 2019, non ho capito bene se posso, nonostante siano decorsi più di 20 anni, chiedere di mettere questa donazione nell’asse ereditario. ricordo che sono stato appena citato da lui in un giudizio per lesione di legittima ma io non sono stato leso e contesto solo la lesione e chiedo la collazione di questa donazione. Posso farla mettere anche se non sono stato leso? Per chiedere la collazione devo per forza chiedere la divisione dei beni perchè ho letto che la collazione è una fase della divisione?

Questa domanda è stata formulata sicuramente in modo chiaro e preciso, ma, colpa nostra, non siamo in grado di coglierne il contesto, la storia, le motivazioni e nemmeno di individuare il quesito precedente (quello di prima – almeno per il momento: se ne stanno occupando i nostri tecnici), per cui, invece di rischiare di fornire informazioni fasulle e non pertinenti, preferiamo evitare di entrare nel merito.

Aggiungiamo soltanto, a titolo di possibile contributo al chiarimento che:

– se uno dei coeredi ha ricevuto in vita una donazione dal de cuius, di solito, gli altri coeredi risultano lesi nella quota di legittima se non si procede alla collazione, a meno che la donazione sia stata ricevuta in vita dal coerede poi leso nella quota di legittima ereditaria, magari per compensazione.

– la collazione può essere evitata solo quando il testatore dispensa il donatario dalla collazione (nel testamento), purché, naturalmente, il valore della donazione stessa, quantificato al momento del decesso del donante (cassazione 20041/2016), rientri nella quota disponibile al defunto.

– la Corte di Cassazione, con la sentenza 10478/2015, ha stabilito che la collazione è disciplinata dalla legge come una fase della divisione ereditaria, sicché non può formare oggetto di un’azione giudiziale autonoma dalla divisione stessa, neppure a fini di mero accertamento.

– Se la controparte A (attrice) ha avviato azione di riduzione della quota di legittima attribuita a B (convenuto), i soggetti A e B, nonché gli altri coeredi, in virtù dell’azione giudiziale promossa da A dovranno collazionare le donazioni ricevute in vita dal de cuius altrimenti non si potrà valutare chi e in quale misura, fra gli eredi, dovrà ridurre la quota assegnatagli per testamento dal de cuius.

– La donazione effettuata in vita a favore di uno dei futuri coeredi è contestabile nei 20 anni dalla sua trascrizione contro il terzo acquirente dal donatario e/o nei 10 anni dall’apertura della successione del donante per quanto attiene la divisione ereditaria.

Naturalmente, per questioni più particolari e soggettive, l’unica risposta pertinente è quella del legale che affianca il cliente, l’unico che dalla lettura delle carte e dalla conoscenza delle situazioni è in grado di tratteggiare in modo preciso e univoco il contesto giuridico in cui risulta inquadrata la controversia.

25 Gennaio 2023 · Carla Benvenuto

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui

Altre sezioni che trattano argomenti simili: ,


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 96 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni » Impugnazioni delle donazioni effettuate in vita dal de cuius a favore di uno degli eredi legittimi. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.