Fideiussione prestata in favore di una società per la quale è stata attivata la procedura fallimentare

Ho prestato fideiussioni omnibus (con limite di € 50 mila) ad una società cooperativa di cui ero socio, che chiamerò società A: la società A ha fondato poi la società B (di cui la società A era socio di maggioranza, con il 90% delle quote). La società A è fallita, e alla società B (che a sua volta aveva fideiussioni bancarie di due persone fisiche e della società A) è stato revocato il rapporto bancario per morosità ed ha mandato atto di costituzione in mora alla Società B, chiamando a rispondere i fideiussori Tizio, Caio e la società B.

La mia domanda è la seguente: personalmente sono anche io chiamato a rispondere per la società B?

Il quesito non è molto chiaro: quello che possiamo immaginare è che il curatore fallimentare della società A abbia chiamato i fideiussori ad adempiere all’obbligazione prestata.

14 Ottobre 2019 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Fondo patrimoniale e fideiussione prestata a favore di uno dei coniugi
In giurisprudenza è consolidato il principio secondo cui, con riguardo alla posizione del fideiussore, l'acquisto della qualità del debitore nei confronti del creditore risale al momento della nascita stessa del credito, e non anche a quello della scadenza dell'obbligazione del debitore principale. Ne deriva che è a tale momento che occorre far riferimento al fine di stabilire se la costituzione di un fondo patrimoniale sia anteriore o successivo al sorgere del credito. I crediti riconducibili a fideiussioni prestate a garanzia del debitore vanno, dunque, considerati come sorti alla data delle fideiussioni e non a quella della scadenza dell'obbligazione garantita, poiché ...

Fideiussione personale prestata in favore di una società - Non si estingue se varia il rapporto fra fideiussore e debitrice principale
Il fideiussore non può sottrarsi all'obbligo di garanzia prestata a favore del debitore principale, anche se questi è una società a responsabilità limitata dalla cui compagine sociale egli è successivamente uscito dopo la sottoscrizione del contratto di garanzia e/o anche se la società personale da lui garantita si è successivamente trasformata in società in accomandita semplice. Infatti, né la cessione delle partecipazioni sociali né la trasformazione della società garantita in società in accomandita semplice sono circostanze che valgono a estinguere l'obbligazione fideiussoria. Una volta prestata, l'obbligazione fideiussoria, quale garanzia accessoria rispetto all'obbligazione principale, segue la sorte del debito principale e ...

Fideiussione prestata a favore di società - Ho diritto al preavviso di segnalazione in Centrale Rischi per inadempimenti del debitore principale?
La questione si riferisce alla fideiussione da me rilasciata nel 2007 a favore della società “Immobiliare XXXXXXXX Srl”, costituita il 23/01/2007, per il leasing immobiliare concesso da ING LEASE SPA (che ha cessato di operare in Italia nel 2016 credo e ha girato le situazioni in essere a ING BANK: nella CR Bankitalia c'è la variazione in maggio 2016). Immobiliare XXXXXXXX Srl acquistava in leasing un immobile ( nel mese di marzo o aprile 2007, non ricordo bene). Il 12.12.2007 sono uscito dalla società “Immobiliare XXXXXX Srl” e immediatamente dopo tale evento fu comunicato all'intermediario finanziario, in possesso di regolare ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Fideiussione prestata in favore di una società per la quale è stata attivata la procedura fallimentare