Come funziona l’esdebitazione fallimentare di una ditta individuale – Dopo il fallimento posso aprire una nuova ditta?

Argomenti correlati:

Dopo la chiusura del fallimento della mia ditta individuale sono riuscito ad ottenere l’esdebitazione: se ad oggi mi arriva un bollo da pagare riferito ad un mezzo della ditta fallita lo devo pagare? Ho uno scoperto di c/c lo devo sanare? Quali sono le cose che posso fare e non fare se dovessi riaprire una ditta?

Dall’esdebitazione fallimentare restano esclusi gli obblighi di mantenimento e alimentari e comunque le obbligazioni derivanti da rapporti estranei all’esercizio dell’impresa individuale, nonché i debiti per il risarcimento dei danni da fatto illecito.

Restano salvi, invece, i diritti vantati dai creditori nei confronti di coobbligati e dei fideiussori del debitore fallito.

Il beneficio dell’esdebitazione (istituto introdotto dal decreto legislativo 5/2006) per il fallito persona fisica opera esclusivamente per i debiti residui nei confronti dei creditori concorsuali non soddisfatti.

Quindi se la Regione competente per la riscossione della tassa automobilistica e la banca presso cui ha intrattenuto il rapporto di conto corrente non si sono insinuate al passivo, il debito, rappresentato dall’omesso pagamento del bollo per i veicoli utilizzati dalla ditta fallita, nonché lo scoperto di conto corrente, persiste.

Il fallimento non comporta, per il fallito, nè la perdita della capacità giuridica, nè della capacità di agire e, quindi, in linea di principio, potrebbe anche esercitare, dopo il fallimento, una nuova impresa o altra attività di lavoro o professionale. Con beni strettamente personali o con beni altrui o, comunque, forniti da terzi, ove riesca ad ottenere credito, o anche senza beni, o soltanto col proprio lavoro personale, nel caso, ad esempio, di lavoro dipendente.

1 Febbraio 2018 · Tullio Solinas

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Ditta individuale indebitata con lo Stato - Sarebbe una buona idea aprire una cooperativa?
Ho una ditta individuale indebitata con AGENZIA DELLE ENTRATE e credo non si possa più risollevare: se dovessi aprire una COOPERATIVA potrebbe essere una buona idea? ...

Debiti contratti dalla mia ex ditta individuale - Posso chiedere l'applicazione della legge sul sovraindebitamento?
Posso usufruire della legge 3/2012 con debiti contratti con la mia ditta individuale (Equitalia e banca), avendola chiusa da 12 anni e lavorando a tempo pieno presso un privato, ovvero tali debiti sono esclusi da tale provvedimento di legge? ...

Sospensione rate decreto cura Italia per ditta individuale chiusa due anni fa
Ho chiuso la mia ditta individuale circa due anni fa, ma ho continuato a pagare regolarmente le rate di un finanziamento bancario intestato alla ditta stessa. In questa situazione posso chiedere alla banca la sospensione delle rate come previsto dal decreto, o il fatto di aver cessato la ditta mi preclude questa possibilità? Allo stato sono socio amministratore di una Srl costruita lo scorso anno. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Come funziona l’esdebitazione fallimentare di una ditta individuale – Dopo il fallimento posso aprire una nuova ditta?