Errore rimborso tasse universitarie

Sono uno studente universitario, e come ogni anno dopo aver pagato le dovute tasse alla mia università me ne è stata rimborsata una quota in relazione a vari parametri (valore isee, numero e votazione degli esami sostenuti, residenza lontana dalla città sede del corso universitario).

Ora, dopo parecchi mesi, sono stato contattato dalla tesoreria dell'università, che mi ha informato del fatto che è stato commesso un errore nel calcolo del rimborso, e pertanto dovrò restituire una quota considerevole (circa la metà) del denaro che loro stessi mi hanno erogato.

Il problema però è che nel frattempo ho adoperato tale somma per far fronte alle varie spese quotidiane (affitto, libri ecc...), perciò al momento sarei in notevole difficoltà ad adempiere a tale richiesta.

La mia domanda, pertanto, è la seguente: sono io in obbligo di restituire soldi che l'università stessa mi ha erogato, commettendo un errore che mi sta procurando non poco disagio? E, in caso di risposta affermativa, posso perlomeno chiedere un dilazionamento del pagamento?

Lei, purtroppo, è tenuto a rimborsare quanto erroneamente corrisposto dall'Università.

Nello stesso tempo, ha tutto il diritto di chiedere ed ottenere una rateazione del rimborso.

27 gennaio 2015 · Annapaola Ferri

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?