Azione revocatoria ordinaria – Donazione e debiti fiscali mantenuti sotto la soglia necessaria al concessionario per iscrivere ipoteca esattoriale


Come è noto chiunque abbia debiti fiscali e dona o vende l’immobile è soggetto a revocatoria: è anche noto che l’ipoteca esattoriale è iscrivibile solo per debito superiore a 20 mila euro. Se chi dona e che ha debiti fiscali, mantiene i suoi debiti inferiori a 20 mila euro, per 5 anni dopo la donazione, l’immobile è salvo da ipoteche e revocatorie?

L’impossibilità di iscrivere ipoteca sul bene di proprietà del debitore non esclude l’esperibilità dell’azione revocatoria ordinaria sull’atto dispositivo di donazione.

Affinché l’istanza di revocatoria possa essere accolta è sufficiente un pericolo di danno derivante dall’atto di disposizione, il quale comporti una modifica della situazione patrimoniale del debitore tale da rendere incerta l’esecuzione coattiva del debito o da comprometterne la fruttuosità (Cassazione sentenza 15880/2007).

22 Gennaio 2019 · Annapaola Ferri



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Azione revocatoria ordinaria – Donazione e debiti fiscali mantenuti sotto la soglia necessaria al concessionario per iscrivere ipoteca esattoriale