Azione revocatoria ordinaria – Donazione e debiti fiscali mantenuti sotto la soglia necessaria al concessionario per iscrivere ipoteca esattoriale

Come è noto chiunque abbia debiti fiscali e dona o vende l’immobile è soggetto a revocatoria: è anche noto che l’ipoteca esattoriale è iscrivibile solo per debito superiore a 20 mila euro. Se chi dona e che ha debiti fiscali, mantiene i suoi debiti inferiori a 20 mila euro, per 5 anni dopo la donazione, l’immobile è salvo da ipoteche e revocatorie?

L’impossibilità di iscrivere ipoteca sul bene di proprietà del debitore non esclude l’esperibilità dell’azione revocatoria ordinaria sull’atto dispositivo di donazione.

Affinché l’istanza di revocatoria possa essere accolta è sufficiente un pericolo di danno derivante dall’atto di disposizione, il quale comporti una modifica della situazione patrimoniale del debitore tale da rendere incerta l’esecuzione coattiva del debito o da comprometterne la fruttuosità (Cassazione sentenza 15880/2007).

22 Gennaio 2019 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Azione revocatoria di atto di donazione - Possibile ritenere la donazione come trasferimento a titolo oneroso se il donante riceve successivamente prestiti dal donatario?
Ho ricevuto un'abitazione in donazione dal coniuge (debitore) tre anni prima della citazione per revocatoria, dopo circa tre mesi dalla donazione ho corrisposto al coniuge numerosi prestiti (mai restituiti) mediante bonifici con causale prestito, si potrebbe considerare la suddetta donazione come atto a titolo oneroso visto tutti i prestiti che ho erogato al coniuge dopo la donazione. L'importo dei prestiti supera peraltro il valore dell'immobile donato. ...

Quando una donazione può essere considerata obbligazione naturale e come tale non soggetta a revocatoria ordinaria?
Coniugi in separazione di beni vendono una casa cointestata e si trasferiscono in una abitazione di proprietà del solo marito ricevuta in eredità, la moglie rimane quindi priva di proprietà e il marito per dovere morale dona la casa alla moglie e riserva per se il diritto di abitazione. Questa donazione può essere considerata obbligazione naturale e quindi non soggetta ad azione di revocatoria ordinaria? (si precisa che la moglie ha poi corrisposto al marito quasi l'intera somma della vendita della casa cointestata attraverso vari bonifici). ...

Debito esattoriale, fideiussore escusso, surrogazione del creditore, pagamento di un debito scaduto, rinuncia alla prescrizione ed azione revocatoria ordinaria
Dal 2000 circa, a causa di problemi con la mia società in accomandita semplice, in liquidazione dal 2010, le cartelle esattoriali hanno ormai superato complessivamente l'importo di 100 mila euro: sono nullatenente quindi finora, diciamo, tutto bene. A gennaio è mancato mio padre, e qualora accettassi, erediterei 1/4 di un appartamento di villeggiatura. Valore stimato della mia quota: circa 30 mila euro. Nota: ai tempi, mio padre fece da garante in mio favore per una fideiussione di circa 50 mila euro, e fu prontamente escusso dalla banca a seguito dei detti problemi, per pagare fornitori. Le cartelle, relative a IVA ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Azione revocatoria ordinaria – Donazione e debiti fiscali mantenuti sotto la soglia necessaria al concessionario per iscrivere ipoteca esattoriale