Detrazioni degli interessi passivi mutuo casa per appartenente forze di polizia

Sono un appartenente alla Forze di Polizia e ho acquistato una casa cointestata con mia moglie, intesa come abitazione principale: attualmente occupo un alloggio di servizio in caserma, unitamente al mio nucleo famigliare, in un comune diverso da quello dove ho acquistato casa.

Il comma 2, articolo 66, della legge 342/2000 prevede, a favore del personale appartenente alle forze armate e di polizia a ordinamento militare, che gli interessi passivi derivanti dal mutuo ipotecario siano comunque detraibili per l'acquisto dell'unità abitativa, purché questa sia l'unica posseduta.
Soprattutto, in deroga al criterio ordinario, non è richiesto che essa venga adibita ad abitazione principale (Agenzia Entrate – Circolare 13 maggio 2011, n. 20).

La mia domanda è la seguente: posso detrarre il 100% degli interessi passivi del mutuo cointestato, atteso che mia moglie è fiscalmente a mio carico e risiede con me? Oppure devo detrarre soltanto il 50% degli interessi passivi del mutuo, poiché mia moglie non è residente nell'abitazione acquistata?

Come lei ha evidenziato, la detrazione è riconosciuta per gli interessi passivi corrisposti da soggetti appartenenti al personale in servizio permanente delle Forze armate e Forze di polizia a ordinamento militare, nonché a quello dipendente dalle Forze di polizia a ordinamento civile, per i mutui ipotecari relativi all'acquisto (anche in quota) dell'unica abitazione di proprietà, a prescindere dal requisito della dimora abituale.

Per abitazione principale si intende quella nella quale il contribuente o i suoi familiari dimorano abitualmente. Pertanto, la detrazione spetta al contribuente acquirente e intestatario del contratto di mutuo, anche se l'immobile è adibito ad abitazione principale di un suo familiare (coniuge, parenti entro il terzo grado e affini entro il secondo grado).

Eliminato il requisito relativo all'obbligo di adibire l'immobile acquistato ad abitazione principale entro un anno dall'acquisto, le uniche norme che regolano la detrazione degli interessi passivi nella fattispecie di due coniugi comproprietari, sono le seguenti:

  1. per un immobile acquistato in comproprietà, il coniuge unico intestatario del mutuo può fruire dell'intera detrazione (fino a 4 mila euro).
  2. qualora il mutuo fosse anche cointestato, ciascuno dei coniugi può detrarre il 50% degli interessi passivi (fino a 2 mila euro) a meno che uno dei coniugi sia fiscalmente a carico dell'altro coniuge. In questa evenienza il coniuge che sostiene interamente l'onere delle rate mensili può fruire della detrazione per entrambe le quote di interessi passivi.

26 maggio 2016 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

detrazioni fiscali
mutuo - detrazione fiscale degli interessi passivi

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Mutuo cointestato » La detrazione degli interessi passivi dopo la separazione
In un mutuo cointestato tra due coniugi, gli interessi passivi del mutuo si possono scaricare al 100% cento, anche in caso di separazione legale? Nella fattispecie di una separazione legale, e a seguito di un eventuale riassetto patrimoniale fra i coniugi, la detrazione degli interessi passivi spetta, nell'intera misura o ...
Irpef - detrarre gli interessi passivi del mutuo
La normativa in materia di detrazioni fiscali per gli interessi passivi ed oneri accessori derivanti da contratti di mutuo ipotecario è piuttosto articolata in quanto nel corso degli anni ha subito diverse modifiche, con la conseguenza che il beneficio spetta secondo limiti e modalità che variano in relazione al tipo ...
Dichiarazione dei redditi – detrazioni per interessi passivi sui mutui
Sono detraibili, nella misura del 19 per cento, gli interessi passivi, gli oneri accessori e le quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione per mutui ipotecari contratti per l'acquisto di immobili adibiti ad abitazione principale. Per abitazione principale si intende quella nella quale il contribuente o i suoi familiari ...
Dichiarazione dei redditi e detrazione interessi passivi mutuo - aspetti particolari
Non è possibile portare in detrazione gli interessi pagati a seguito di aperture di credito bancario, cessione dello stipendio e comunque gli interessi derivanti da finanziamenti diversi da quelli relativi a contratti di mutuo. Unitamente agli interessi passivi sono detraibili le commissioni spettanti agli istituti di credito per la loro ...
Dichiarazione redditi » Modello 730 e detrazioni interessi passivi mutuo
Dichiarazione redditi: Vi forniamo un piccolo vademecum contenente le principali regole per la corretta detrazione, nel modello 730, degli interessi sui mutui contratti per l'acquisto della prima casa. La prima casa è, senz'altro, il bene primario a cui gli italiani sono più legati, ma sul quale puntualmente ogni anno si ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca