Trasferimento di residenza presso una unità abitativa già occupata – Come formare due famiglie anagrafiche distinte ma conviventi e conservare il reddito di cittadinanza già percepito dal nucleo familiare che deve spostare la propria residenza


Sto prendendo il reddito di cittadinanza e nel mio nucleo familiare c’è anche mia figlia studentessa universitaria: devo spostare la residenza da Roma a Frosinone. Il contratto di affitto dove vado ad abitare è intestato ad una persona che però non ha la residenza in questa casa. Quindi, facendo il cambio di residenza ,risulterei ad abitare solo io e mia figlia in questa casa. Vorrei sapere come fare per non fare cumulo di reddito con la intestatario del contratto,per non perdere il reddito di cittadinanza, e i 280 euro per l affitto.

Non si può aspirare a percepire anche il contributo del reddito di cittadinanza per il canone di locazione (i 280 euro, per capirci) se nel nucleo familiare beneficiario non è presente l’intestatario del contratto di locazione registrato presso agenzia delle Entrate: per evitare di formare un unico nucleo familiare con il conduttore dell’unita abitativa, all’atto del trasferimento di residenza bisognerà compilare il modulo dell’anagrafe dichiarando congiuntamente che fra ospitante ed ospitati non intercorrono rapporti di parentela o affettivi. In pratica, dovranno essere costituiti presso l’unità abitativa, due famiglie anagrafiche conviventi, una formata dal solo conduttore ospitante, l’altre costituita, invece, dalla famiglia ospitata.

17 Maggio 2022 · Lilla De Angelis



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Trasferimento di residenza presso una unità abitativa già occupata – Come formare due famiglie anagrafiche distinte ma conviventi e conservare il reddito di cittadinanza già percepito dal nucleo familiare che deve spostare la propria residenza