Estinzione unilaterale mutuo cointestato a firma congiunta e chiusura conto corrente cointestato a firma disgiunta senza il consenso dell’altro cointestatario

Con il mio ex compagno (more uxorio) ho un mutuo cointestato (firme congiunte), poggiato su conto cointestato (firme disgiunte), l’immobile invece è intestato a lui.

Senza avvisarmi ha venduto casa e in seguito ha chiuso il mutuo cointestato e il conto cointestato, entrambi con la mia firma.

La casa è in contenzioso giudiziario poiché non vuole darmi la mia parte del 50% del ricavato al netto dell’estinzione del mutuo.
In questo modo la banca mi ha creato un danno economico non da poco non avendo ora una capitale per ricomprare una mia casa.

Come è possibile che la banca abbia potuto chiudere un mutuo senza la mia firma?

E come è possibile che abbia potuto chiudere anche il conto cointestato?

In quanto legittimo proprietario dell’immobile il suo ex compagno poteva alienare l’immobile ed estinguere il mutuo cointestato.

Se il conto corrente a firma disgiunta è stato aperto con l’unico scopo di consentire l’accredito delle rate di rimborso del mutuo, allora non aveva alcuna ragion d’essere dopo l’alienazione dell’immobile e l’estinzione del mutuo, e la banca ha ritenuto di chiuderlo senza consultare l’altro cointestatario.

24 Giugno 2020 · Annapaola Ferri

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?