Cessione del quinto nel licenziamento » Il datore di lavoro ha utilizzato integralmente l’ultimo stipendio per pagare il creditore cessionario lasciando, per ora, intatto il TFR – Si tratta di un comportamento legittimo?


Argomenti correlati:

Sono stato licenziato per riduzione di fatturato da una spa e per l’uscita ho concordato con l’azienda un bonus: avevo in corso una cessione del quinto dello stipendio (CQS) con IBL con un residuo di 11 mila e 500 euro. Ho ricevuto l’ultima busta paga e con mia enorme sorpresa era completamente azzerata. La società ha pagato il residuo della CQS a IBL usando il bonus e lo stipendio. Ha usato tutte le voci dello stipendio della busta paga (rateo di tredicesima compreso). Il TFR che dovrebbe essere l’importo da usare non é stato (per adesso) toccato. La domanda e’: è legale operare in questo modo? Si puo’ lasciare una persona senza soldi dato che anche lo stipendio è andato a rifocillare IBL? Si può saldare un debito senza comunicare nulla e con queste modalità?

L’articolo 43 della legge 180/1950, stabilisce che nel caso di cessazione dal servizio prima che sia estinta la cessione, l’efficacia di questa si estende di diritto su qualsiasi altro assegno che al cedente venga liquidato in conseguenza della cessazione stessa (bonus).

Il suggerimento è quello di chiedere informazioni al datore di lavoro per capire cosa sia veramente accaduto: il datore di lavoro avrebbe dovuto versare al creditore cessionario il quinto dell’ultimo stipendio e del bonus e non gli interi importi.

Per quanto riguarda, invece, il Trattamento di Fine Rapporto (TFR), esso viene posto a garanzia dell’operazione di finanziamento (consultare il contratto di cessione sottoscritto): in caso del licenziamento del debitore, il TFR viene trattenuto sino a concorrenza di quanto ancora residua per il rimborso integrale del prestito dietro cessione del quinto.

10 Luglio 2021 · Michelozzo Marra



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cessione del quinto nel licenziamento » Il datore di lavoro ha utilizzato integralmente l’ultimo stipendio per pagare il creditore cessionario lasciando, per ora, intatto il TFR – Si tratta di un comportamento legittimo?