Cartella esattoriale originata da multa – Quando è riferita al verbale e non alla sentenza (parte seconda)

La risposta alla mia domanda, non è chiara: a cosa in realtà si riferisce? All’entità del pagamento, degli interessi o cosa? E’ possibile fare un esempio concreto?

Nella cartella esattoriale, al dettaglio degli importi dovuti, c’è l’indicazione di un numero di ruolo con la data in cui esso è stato reso esecutivo (ovvero affidato ad Equitalia per la riscossione coattiva).

Il numero di ruolo (formato dal Comune creditore) deve corrispondere non già al verbale di multa opposto, ma alla sentenza che rigetta l’opposizione. E, in conseguenza, la data in cui il nuovo ruolo è stato reso esecutivo, non può essere anteriore alla data della sentenza di rigetto dell’opposizione.

In pratica, il suo debito esattoriale deve fondare la propria legittimità, per essere esigibile, su un titolo che non è più il verbale di infrazione, ma la sentenza giudiziale che avrebbe anche potuto (oltre ad accogliere il ricorso) modificare l’importo dovuto.

8 Gennaio 2015 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Cartella esattoriale originata da multa - Quando è riferita al verbale e non alla successiva sentenza
Ho ricevuto una cartella esattoriale per violazione del CdS cui ho opposto ricorso al Giudice di Pace che ho perso con sentenza emessa online (Ministero di Grazia e Giustizia) che ancora non mi è stata notificata. Proprio oggi ho letto su questo sito che per sentenza Cassazione n. 20983/14 è illegittima la cartella riferita al verbale e non alla sentenza. Inoltre per sentenza Cassazione n.3701/2007 anche le maggiorazione semestrali del 10 % in base all'art. 27 della L. 689/81 sono illegittime e non pagabili. Domande: 1. Quando la Cassazione afferma che la cartella va riferita non al verbale (data) ma ...

Cartella Equitalia riferita a verbale di multa Polstrada mai ricevuto
Mia moglie si è vista recentemente recapitare una Cartella Equitalia tramite raccomandata, dell'importo di oltre 2000 euro. Si riferisce a un'infrazione accertata dalla Polstrada in data 23/10/2013 (e apparentemente notificata il 25/11/2013) nel vecchio Comune di residenza. Gli elementi conosciuti, in ordine cronologico, sono i seguenti: 1) Nei giorni verosimilmente circoscritti al giorno dell'infrazione, lasciò parcheggiato il suo autoveicolo su suolo pubblico, in condizioni di carrozzeria visibilmente precarie, e con esposto il cedolino d'assicurazione scaduto. 2) Quel veicolo non risulta più parcheggiato dov'era stato lasciato dal giorno presubilmente coincidente o prossimo alla data del verbale. Mia moglie non fece denuncia ...

Opposizione alla cartella esattoriale originata da multa non pagata - Ammissibile solo se il verbale di accertamento dell'infrazione non è stato notificato
Avverso la cartella esattoriale o l'avviso di mora emessi ai fini della riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie è ammissibile l'opposizione soltanto ove la parte deduca che essa costituisce il primo atto con il quale è venuta a conoscenza della sanzione irrogatale, in quanto sia mancata la notifica dell'ordinanza-ingiunzione o del verbale di accertamento dell'infrazione per quel che riguarda le violazioni al Codice della strada (così Cassazione 21793/2010). In altre parole, l'opposizione avverso la cartella esattoriale emessa ai fini della riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie presuppone in ogni caso la mancata notifica del precedente verbale di contestazione (Cassazione 5803/2015). Anche le ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cartella esattoriale originata da multa – Quando è riferita al verbale e non alla sentenza (parte seconda)