Cartella equitalia per multa non pagata dal mio ex datore di lavoro

Il 5 ottobre 2011 presi una multa relativa allo stato di usura del furgone che utilizzavo per lavoro appartenente a titolare dell'azienda. Firmai il verbale e consegnai la multa al mio titolare che mi assicurò di pagarla.

Il 9 luglio 2015 mi arriva a casa una cartella Equitalia perché la multa non fu mai pagata. preciso che la ditta per cui lavoravo non esiste più.

Come posso risolvere la questione, dal momento che si tratta di ben 300 euro di multa?

Quando la violazione commessa è punibile con una sanzione amministrativa che prevede un pagamento di una somma di denaro, la legge dà facoltà all'amministrazione pubblica di agire indifferentemente nei confronti del trasgressore e del proprietario del veicolo per l'eventuale azione di riscossione coattiva.

Questo è il cosiddetto “principio di solidarietà ” per il quale il proprietario del veicolo ed il trasgressore vengono considerati, appunto, “obbligati in solido” al pagamento della sanzione amministrativa.

Ora, nel suo caso particolare la sanzione è evidentemente riferibile a violazioni che non potrebbero essere imputabili al trasgressore, ma esclusivamente al proprietario del veicolo: tuttavia, l'azione di opposizione alla multa e la contestuale richiesta di notificare il verbale al proprietario del veicolo, avrebbe dovuto essere esercitata all'epoca della notifica del verbale stesso, che le fu contestato immediatamente.

Adesso, purtroppo, c'è poco da fare.

31 luglio 2015 · Giuseppe Pennuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

multa
pagamento multa

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Multa non notificata correttamente? » Non va pagata
La normativa vigente specifica esattamente quali sono i termini precisi entro i quali il verbale di multa deve essere notificato al trasgressore. Qualora la notifica non fosse conforme alle disposizioni legislative, la sanzione non va onorata. Il verbale di multa, redatto senza contestazione immediata, deve essere notificata presso l'abitazione del ...
Equitalia » Prescritta la cartella esattoriale originata da multa se prima di iscrivere il fermo passano cinque anni senza atti interruttivi
E' da ritenersi prescritta la cartella esattoriale, notificata al trasgressore, se Equitalia non si fa viva per cinque anni, a partire dalla multa, prima di recapitare la notifica di preavviso del fermo amministrativo. O meglio, deve ritenersi prescritto il diritto dell'esattore alla riscossione delle somme portate dalla cartella di pagamento ...
Cartella esattoriale originata da multa » La prescrizione è di 5 anni
La cartella esattoriale originata da una multa per trasgressione al codice della strada è prescrivile entro cinque anni e non in dieci. La cartella, infatti, ha il ruolo di mettere in mora il debitore e interrompere la prescrizione, vale cioè come un mero atto di precetto ed è assimilabile ad ...
Multa con photored » Valida se foto sono solo stampate da privati
Multa con photored per il passaggio con il semaforo rosso: la contravvenzione non può essere impugnata dall'automobilista, in forza del principio di diritto che l'apparecchio era irregolare perché gestito da privati, se la ditta appaltatrice si è limitata solamente a scaricare le immagini e consegnarle ai vigili. ...
Cartella esattoriale non pagata - avvisi e solleciti al debitore
Il debitore viene informato in anticipo, con opportune comunicazioni, in merito a ogni azione che Equitalia per legge dovrà compiere per recuperare quanto dovuto. Il sollecito, spedito per posta semplice, è una sorta di ‘promemorià che viene inviato a chi ha un debito fino a 10 mila euro con l'invito ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca