Azione di riduzione delle disposizioni testamentarie e delle donazioni effettuate in vita dal de cuius nella successione testamentaria


Se una quota di legittima è lesa, la reintegra si farà riducendo prima i legati eventualmente assegnati nel testamento e solo dopo le donazioni fatte in vita?

Ove vi sia un eccesso delle disposizioni testamentarie rispetto alla quota disponibile si riducono le disposizioni testamentarie in modo proporzionale e senza distinguere tra legati e disposizioni ereditarie (articolo 558 del codice civile), fino a rientrare nella quota disponibile. Tutte le donazioni effettuate in vita agli ascendenti e ai non legittimari devono in questo caso essere restituite ai legittimari. I legittimari divideranno, pertanto, in osservanza allo schema di divisione dell’eredità regolata con testamento, l’eccesso delle disposizioni testamentarie ai legatari e la massa delle donazioni effettuate in vita dal de cuius ai soggetti non legittimari e ai suoi ascendenti.

Se non c’è un eccesso delle disposizioni testamentarie rispetto alla quota disponibile tutte le donazioni effettuate in vita agli ascendenti e ai non legittimari devono in questo caso essere restituite ai legittimari. I legittimari divideranno, pertanto, in osservanza allo schema di divisione dell’eredità regolata con testamento, l’eccesso delle donazioni effettuate in vita dal de cuius ai soggetti non legittimari e ai suoi ascendenti, a cominciare dalla più recente (articolo 555 del codice civile) fino a rientrare nella quota disponibile al de cuius.

Per ulteriori eventuali approfondimenti sull’argomento l’invito è quello di consultare questa sezione.

15 Aprile 2019 · Giorgio Martini



Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Azione di riduzione delle disposizioni testamentarie e delle donazioni effettuate in vita dal de cuius nella successione testamentaria