Avviso di ritiro dei beni pignorati dopo la visita dell'ufficiale giudiziario presso la residenza del debitore - Davvero asportano anche TV, PC e stampanti di poco valore?

Dopo aver ricevuto la visita due volte dell'ufficiale giudiziario e sottoposto al pignoramento due tv un pc una stampante una macchina del 2004 mi è stata recapitata una lettera semplice (non A/R) in cui mi si dice che il 16 gennaio 2017 alle ore 9 si procederà al sopralluogo per presa consegna dei beni pignorati ed eventualmente all'asporto dei beni. Cosa devo aspettarmi? Prenderanno questi beni di poco valore? Non dovrebbero mandare una raccomandata per tali azioni?

Non avendo ricevuto una notifica con raccomandata A/R può benissimo ignorare la comunicazione e non farsi trovare in casa.

Di solito i beni di poco valore, frutto di pignoramento presso la residenza del debitore, vengono lasciati in custodia al debitore stesso: in questo modo il creditore evita di accollarsi anche le spese di custodia oltre a quelle necessarie per una eventuale, problematica vendita all'asta dei beni pignorati nella prospettiva di un poco probabile e realistico rimborso del credito vantato.

Questo per dire che nelle dinamiche da lei esposte più che una vicenda di recupero crediti sembra ravvisarsi quella di una questione personale.

4 gennaio 2017 · Piero Ciottoli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento presso la residenza del debitore – se il valore dei beni pignorati non copre il debito
Se i mobili non coprono l'intero debito il pignoramento mobiliare non va a buon fine? Il creditore, tramite decreto ingiuntivo e precetto, può chiedere all'ufficiale giudiziario di eseguire un pignoramento presso la residenza del debitore. Non rileva che il valore dei mobili non copra l'intero debito. Il ricavato del pignoramento ...
Adesso l'ufficiale giudiziario ha diritto ad un compenso commisurato al recuperato - In pratica lavora per il creditore ed è controparte del debitore
Quando si procede alle operazioni di pignoramento presso terzi o di pignoramento mobiliare, gli ufficiali giudiziari sono retribuiti mediante un ulteriore compenso, che rientra tra le spese di esecuzione ed è dimezzato nel caso in cui le operazioni non vengano effettuate entro quindici giorni dalla richiesta, stabilito dal giudice dell'esecuzione: ...
Pignoramento presso la residenza del debitore – beni non pignorabili
L'articolo 514 del codice di procedura civile prevede una lista di beni di prima necessità non pignorabili: 1) le cose sacre e quelle che servono all'esercizio del culto; 2) l'anello nuziale, i vestiti, la biancheria, i letti, i tavoli per la consumazione dei pasti con le relative sedie, gli armadi ...
Opposizione a pignoramento esattoriale presso residenza o azienda del debitore
Il terzo che pretende avere la proprietà o altro diritto reale sui beni pignorati dal concessionario della riscossione può proporre opposizione con ricorso al giudice dell'esecuzione, prima che sia disposta la vendita o l'assegnazione dei beni, ovvero, prima della data fissata per il primo incanto. L'opposizione non può essere proposta ...
La vendita dei beni pignorati da Equitalia
La vendita dei beni pignorati é effettuata a cura di Equitalia, senza necessità di autorizzazione dell'autorità giudiziaria. Il debitore ha facoltà di procedere alla vendita del bene pignorato con il consenso dell'agente della riscossione, il quale interviene nell'atto di cessione e al quale è interamente versato il corrispettivo della vendita. ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca