Atto di assenso del creditore alla cancellazione di ipoteca


Cancellazione ipoteca o fermo amministrativo

Ho saldato per intero un accordo saldo a stralcio e mi hanno rilasciato la quietanza liberatoria, ho anche chiesto che mi venisse sottoscritto l’atto di assenso alla cancellazione della relativa ipoteca, ma sono trascorsi sei mesi e ancora non mi hanno contattata per la sottoscrizione del suddetto atto.
come posso obbligare la banca a sottoscrivermi l’atto di assenso alla cancellazione ipotecaria visto che hanno anche dichiarato nella quietanza liberatoria che l’ipoteca è estinta.

In effetti, l’articolo 2882 del codice civile stabilisce che la cancellazione dell’ipoteca può essere eseguita dal conservatore in seguito a presentazione dell’atto contenente il consenso del creditore: d’altra parte il creditore ha l’obbligo di prestare il proprio consenso ex articolo 1200 del codice civile, e lo concretizza mediante atto pubblico scrittura privata autenticata.

L’articolo 1200 del codice civile, infatti, prevede che il creditore che ha ricevuto il pagamento deve consentire la liberazione dei beni dalle garanzie reali date per il credito e da ogni altro vincolo che comunque ne limiti la disponibilità.

Inoltre, la Corte di cassazione, con sentenza 10893/1999, ha stabilito che, a seguito del pagamento del debito a garanzia del quale sia stata in precedenza iscritta ipoteca, il creditore soddisfatto è tenuto, ai sensi dell’articolo 1200 del codice civile, a prestare il proprio consenso, nelle forme prescritte dalla legge (articoli 2882 comma secondo, 2821 e 2835 del codice civile), alla cancellazione dell’iscrizione (dovendo, in caso contrario, rispondere dei danni subiti dal proprietario del bene), e deve altresì attivarsi, nei modi più adeguati alle circostanze, affinché il consenso così prestato pervenga al debitore (onde questi possa allegarlo all’istanza di cancellazione da rivolgere al conservatore).

Credo, pertanto, che basterà notificare (raccomandata AR) al creditore diffida a produrre l’atto di consenso, citando giurisprudenza e normativa codicistica ed invitandolo ad adempiere tempestivamente, pena la richiesta giudiziale di risarcimento danni.

27 Novembre 2019 · Annapaola Ferri

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui

Altre sezioni che trattano argomenti simili: 


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 138 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Debiti e recupero crediti » Atto di assenso del creditore alla cancellazione di ipoteca. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.