Cancellazione ipoteca – Qual è la procedura?

Mia moglie, in qualità di erede, ha recentemente chiuso con saldo e stralcio un debito con una finanziaria subentrata ad una banca presso la quale il padre aveva aperto un mutuo.

Ora quindi il debito del mutuo e della finanziaria è estinto. Gli avvocati della finanziaria hanno depositato presso il Tribunale la rinuncia alla esecuzione immobiliare che nel frattempo avevano avviato. A questo punto penso si possa chiedere la cancellazione dell’ipoteca che avevano depositato.

La cancellazione della ipoteca la può chiedere solo un nostro avvocato o può farla mia moglie direttamente presso l’ufficio ipoteche?

Qualora lo possa fare mia moglie quali documenti occorre che vengano presentati per la cancellazione?

Quanto tempo hanno gli uffici delle ipoteche per cancellare l’ipoteca dopo che si e’ depositata la domanda di cancellazione?

La cancellazione dell’ipoteca iscritta a garanzia di obbligazioni derivanti da contratto di mutuo è regolata dal decreto legislativo 385/1993.

L’ipoteca si estingue automaticamente alla data di estinzione dell’obbligazione garantita. Il creditore rilascia al debitore quietanza attestante la data di estinzione dell’obbligazione.

La quietanza può essere presentata al conservatore, di norma entro trenta giorni dalla data estinzione dell’obbligazione garantita, senza alcun onere per il debitore.

Decorso tale termine (trenta giorni a partire dalla data di estinzione del debito), se il creditore non ha nel frattempo provveduto ad inoltrare istanza di rinnovo dell’ipoteca, l’Agenzia delle Entrate procede alla cancellazione dell’ipoteca entro il giorno successivo.

La quietanza deve essere autenticata, ma non e’ necessaria l’autentica notarile. L’attestato di proprietà dell’immobile gravato da ipoteca è acquisito internamente dall’ufficio, se la successione è stata formalizzata e registrata.

16 Settembre 2018 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Quali sono i costi per la cancellazione e la restrizione di ipoteca giudiziale?
La banca, in seguito a mancato pagamento di un prestito chirografario e di un fido ha iscritto 2 ipoteche giudiziali, una di euro 75 mila ed una di euro 10 mila su tutti i beni di 2 soci. Attualmente il debito è stato completamente saldato (a stralcio) e la banca ci ha rilasciato una liberatoria. Ora, un socio, deve vendere un terreno, ma il compratore vuole che sia libero da ipoteche (anche se estinte). 1) quali sono i costi di restrizione (a parte la parcella del notaio)? 2) quali sono i costi di cancellazione totale (a parte la parcella del ...

Costi di cancellazione ipoteca iscritta dal creditore sui beni immobili del fideiussore - Deve pagarli il debitore principale?
Vorrei cortesemente sapere chi dovrà pagare per la cancellazione delle ipoteche messe su vari immobili del fideiussore a seguito di decreto ingiuntivo immediatamente esecutivo. Si precisa che lo stesso fideiussore ha pagato a saldo e stralcio li debito contratto dal debitore per scopertura di conto corrente. E se essendo il fideiussore surrogato per legge può sottrarsi al pagamento delle suddette ipoteche. ...

Atto di assenso del creditore alla cancellazione di ipoteca
Ho saldato per intero un accordo saldo a stralcio e mi hanno rilasciato la quietanza liberatoria, ho anche chiesto che mi venisse sottoscritto l'atto di assenso alla cancellazione della relativa ipoteca, ma sono trascorsi sei mesi e ancora non mi hanno contattata per la sottoscrizione del suddetto atto. come posso obbligare la banca a sottoscrivermi l'atto di assenso alla cancellazione ipotecaria visto che hanno anche dichiarato nella quietanza liberatoria che l'ipoteca è estinta. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Cancellazione ipoteca – Qual è la procedura?