Assegno di mantenimento per figli

A seguito di separazione legale, il tribunale ha decretato un assegno di mantenimento per i due figli minori.

Al compimento del diciottesimo anno di età del primo figlio, che studia ancora, il mio ex marito ha deciso di versare metà di quell’assegno direttamente a mio figlio che non ha entrate proprie. Il ragazzo vive con me, esattamente come prima, ma adesso l’assegno di mantenimento che il papà mi versa si è dimezzato.

E’ legale? Posso ottenere il reintegro dell’assegno con gli arretrati?

Visti i costi della causa legale che dovrei intraprendere, vorrei capire se esiste la certezza di ottenere quelli che reputo i miei diritti.

Nulla è certo a questo mondo: tuttavia si può senz’altro affermare che la giurisprudenza di legittimità è concorde nel ritenere che l’obbligo a corrispondere l’assegno di mantenimento per i figli, fissato dal giudice a seguito di separazione personale dei genitori, cessa nel momento in cui i figli divengono economicamente autonomi oltre che maggiorenni; in ogni caso, il coniuge obbligato non può procedere unilateralmente alla riduzione dell’assegno di mantenimento ma deve presentare domanda giudiziale in tal senso.

Fino a quando una eventuale istanza di riduzione dell’assegno di mantenimento a favore del figlio maggiorenne non verrà accolta, lei può agevolmente procedere con un’azione esecutiva nei confronti del coniuge obbligato inadempiente.

16 Marzo 2016 · Marzia Ciunfrini

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?