Assegno di mantenimento per figli

A seguito di separazione legale, il tribunale ha decretato un assegno di mantenimento per i due figli minori.

Al compimento del diciottesimo anno di età del primo figlio, che studia ancora, il mio ex marito ha deciso di versare metà di quell'assegno direttamente a mio figlio che non ha entrate proprie. Il ragazzo vive con me, esattamente come prima, ma adesso l'assegno di mantenimento che il papà mi versa si è dimezzato.

E' legale? Posso ottenere il reintegro dell'assegno con gli arretrati?

Visti i costi della causa legale che dovrei intraprendere, vorrei capire se esiste la certezza di ottenere quelli che reputo i miei diritti.

Nulla è certo a questo mondo: tuttavia si può senz'altro affermare che la giurisprudenza di legittimità è concorde nel ritenere che l'obbligo a corrispondere l'assegno di mantenimento per i figli, fissato dal giudice a seguito di separazione personale dei genitori, cessa nel momento in cui i figli divengono economicamente autonomi oltre che maggiorenni; in ogni caso, il coniuge obbligato non può procedere unilateralmente alla riduzione dell'assegno di mantenimento ma deve presentare domanda giudiziale in tal senso.

Fino a quando una eventuale istanza di riduzione dell'assegno di mantenimento a favore del figlio maggiorenne non verrà accolta, lei può agevolmente procedere con un'azione esecutiva nei confronti del coniuge obbligato inadempiente.

16 marzo 2016 · Marzia Ciunfrini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

assegno di mantenimento o divorzile per coniuge e figli

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Separazione e divorzio - Se la casa familiare non è assegnata al coniuge affidatario il canone ricavabile dalla locazione dell'immobile deve integrare l'assegno di mantenimento
Nel giudizio di separazione e divorzio, i provvedimenti necessari alla tutela degli interessi morali e materiali della prole, tra i quali rientrano anche quelli di attribuzione e determinazione di un assegno di mantenimento a carico del genitore non affidatario, possono essere adottati d'ufficio. In particolare, in materia di assegno di ...
Figlio maggiorenne economicamente autosufficiente - Niente revoca ma solo riduzione dell'assegno di mantenimento in presenza di ridotta potenzialità reddituale
L'obbligo dei genitori di concorrere al mantenimento dei figli maggiorenni cessa a seguito del raggiungimento, da parte di questi ultimi, di una condizione di indipendenza economica. La condizione di indipendenza economica si verifica con la percezione di un reddito corrispondente alla professionalità acquisita ovvero quando il figlio, divenuto maggiorenne, è ...
Assegno di mantenimento » Non va corrisposto se non si può lavorare a causa della salute precaria
L'assegno di mantenimento non va corrisposto se è impossibile lavorare a causa di condizioni di salute precarie. Salute precaria, difficile lavorare: l'uomo può ancora evitare il mantenimento per i figli. Le condizioni fisiche precarie e la conseguente difficoltà a lavorare possono portare all'azzeramento dell'assegno di mantenimento previsto, dai giudici di ...
Separazione personale » Anche se il matrimonio è stato breve l'assegno di mantenimento va comunque corrisposto
Nell'ambito di una separazione personale, qualora il matrimonio sia stato particolarmente breve, va comunque corrisposto l'assegno di mantenimento da parte del coniuge obbligato. La breve durata del matrimonio può incidere sul quantum dell'assegno di mantenimento, non sul diritto a riceverlo. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con ...
Obbligo del mantenimento verso i figli - l'articolo 148 del Codice civile
L'articolo 148 del Codice civile prevede un procedimento speciale per ottenere in tempi rapidi la corresponsione del mantenimento per i figli. Questo procedimento può essere azionato da "chiunque vi abbia interesse". Potrebbero quindi ricorrere all'articolo 148 i seguenti soggetti: ciascuno dei genitori, legittimi o naturali; i figli maggiorenni, non ancora ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca