Assegni emessi a garanzia e successivamente girati

Ho emesso degli assegni che a suo tempo ancora non erano obbligati ad essere non trasferibili, fatti io come garante per conto di un amico che li ha dati ad altra persona. Questi assegni non sono mai stati né versati, né incassati e hanno date risalenti minimo a 7 anni fa 2009. Ora il mio amico è defunto da qualche anno e quella persona mi chiede il pagamento a me tramite un avvocato. Tutto questo perchè il mio amico li avrebbe pagati a mano e ridati a me per annullarli.

Come devo comportarmi? Rischio di pagare il tutto oppure ho delle possibilità di uscirne?

Intanto, giusto per evitare complicazioni (anche se sono ormai scaduti i tempi di presentazione per l’iscrizione in CAI e/o per il protesto) connesse ad un eventuale pagamento (parziale o totale) dei titoli, le conviene revocare il pagamento degli assegni.

Deve essere tuttavia consapevole che il portatore potrebbe ottenere, con gli assegni emessi e rimasti impagati, un decreto ingiuntivo (azione causale, legata al rapporto che ne ha originato l’emissione) e, con il provvedimento giudiziale, avviare azione esecutiva nei suoi confronti.

Naturalmente, stiamo ragionando nell’ipotesi in cui gli assegni siano stati a suo tempo provvisti della data di emissione.

1 Settembre 2016 · Tullio Solinas

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni da blog e forum

Dove mi trovo?