Assegni emessi a garanzia e successivamente girati

Ho emesso degli assegni che a suo tempo ancora non erano obbligati ad essere non trasferibili, fatti io come garante per conto di un amico che li ha dati ad altra persona. Questi assegni non sono mai stati né versati, né incassati e hanno date risalenti minimo a 7 anni fa 2009. Ora il mio amico è defunto da qualche anno e quella persona mi chiede il pagamento a me tramite un avvocato. Tutto questo perchè il mio amico li avrebbe pagati a mano e ridati a me per annullarli.

Come devo comportarmi? Rischio di pagare il tutto oppure ho delle possibilità di uscirne?

Intanto, giusto per evitare complicazioni (anche se sono ormai scaduti i tempi di presentazione per l'iscrizione in CAI e/o per il protesto) connesse ad un eventuale pagamento (parziale o totale) dei titoli, le conviene revocare il pagamento degli assegni.

Deve essere tuttavia consapevole che il portatore potrebbe ottenere, con gli assegni emessi e rimasti impagati, un decreto ingiuntivo (azione causale, legata al rapporto che ne ha originato l'emissione) e, con il provvedimento giudiziale, avviare azione esecutiva nei suoi confronti.

Naturalmente, stiamo ragionando nell'ipotesi in cui gli assegni siano stati a suo tempo provvisti della data di emissione.

1 settembre 2016 · Tullio Solinas

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

assegni a vuoto
assegno bancario
CAI - segnalazione per assegni privi di copertura
protesto assegni azione regresso

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Decreto ingiuntivo nei confronti dell'erede per debiti del defunto e giudice competente
Il codice di procedura civile prevede la competenza del giudice dell'aperta successione per le controversie relative a crediti verso il defunto o legati dovuti all'erede. La disposizione ricomprende ogni azione personale per qualsiasi tipo di credito addotto nei confronti del defunto e non fa di­stinzioni in merito alla causa o ...
La prescrizione degli assegni di mantenimento e di separazione
La prescrizione degli assegni di mantenimento, dovuti mensilmente, è di cinque anni a far data dalla scadenza I ratei mensili degli  assegni di mantenimento per i figli, così come gli assegni di separazione e di divorzio per il coniuge, costituiscono prestazioni che debbono essere pagate periodicamente in termini inferiori all'anno. ...
Prestiti e assegni, frode creditizia in agguato
Falsificare, rubare, utilizzare documenti smarriti o copie poco leggibili degli stessi sono tra le tecniche più diffuse oggi da chi compie frodi creditizie. Si tratta di un fenomeno in ampia ascesa (17mila tentativi nel 2006, il 55% in più rispetto a un anno prima) che ha messo a rischio nell'ultimo ...
Garanzia autonoma e garanzia fideiussoria - Differenze
L'elemento caratterizzante del contratto autonomo di garanzia viene individuato nell'impegno del garante a pagare, senza alcuna facoltà di opporre al creditore le eccezioni relative al rapporto sottostante. Si tratterebbe in pratica di un deposito cauzionale con la differenza che con il contratto autonomo di garanzia si evita una lunga e ...
Assicurazione e applicazione legge bersani » Veicoli cointestati
Qualora si acquistasse un nuovo veicolo intestato a parenti non conviventi, sarebbe comunque possibile applicare la legge bersani e far valere l'attestato di rischio della persona che invece convive con il nuovo proprietario? La compagnia assicuratrice potrebbe rifiutare, in questa fattispecie, di applicare la Legge bersani? L'esempio potrebbe essere questo: ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca