Alienazione di immobile prima che si formi il debito con Agenzia delle Entrate: E’ reato?

Premetto che al momento non ho debiti di nessuna sorta col fisco: volevo porvi una domanda riguardo un processo verbale di constatazione della Guardia di Finanza.

Essendo stato inviato all’Agenzia delle Entrate, potrebbe arrivarmi un Verbale di Accertamento con pretesa da parte dell’erario anche 50-60.000 euro.
Non mi dilungo delle motivazioni per questo che sono assurde ma da discutere in altra sede.

La mia domanda, invece, è questa: Visto che al momento non ho un debito (non essendoci accertamento fiscale), potrei nel frattempo donare la casa a mio fratello? Oppure, visto che l’ho ricevuta io in donazione da mio padre nel meno di 10 anni fa, potrei rifiutare ora la donazione?

So che se ci si aliena di un immobile per non pagare, diventa reato per lo stato. Ma si applicherebbe anche in questo caso, con solo processo verbale di constatazione (che comunque ha una presunta ricostruzione di guadagni non dichiarati) e senza nessuna sanzione ancora ricevuta?

Mi premerebbe solo proteggere la casa da eventuale ipoteca da parte dell’erario (e credo che questo sia l’unico rischio io corra, visto che l’entità dell’eventuale debito e il valore della casa sono entrambi inferiori a 120.000 Euro e non posseggo altre proprietà).

Alienando adesso l’immobile per atto a titolo oneroso (vendita), attraverso una donazione o con risoluzione della donazione per mutuo dissenso, quello che le potrà capitare, nel più negativo dei casi, sarà l’avvio di un’azione di revocazione da parte di Agenzia delle Entrate Riscossione (per conto dell’Agenzia delle Entrate) dell’atto dispositivo.

Azione che dovrà essere avviata, a pena di prescrizione, entro cinque anni dalla data di iscrizione nel Pubblico Registro dei beni Immobiliari del trasferimento di proprietà.

5 Aprile 2019 · Giorgio Valli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Contenzioso con Agenzia delle entrate, possibile debito futuro sancito per sentenza e rinuncia ad azione di riduzione delle disposizioni testamentarie per il ripristino della propria quota di legittima
Ho alcuni contenziosi tributari in corso con l'Agenzia delle Entrate, attualmente in Cassazione (ho vinto il secondo grado di tutti i contenziosi). Recentemente è mancato mio marito che ha lasciato un testamento olografo nominando mio figlio erede universale (io e mio figlio siamo gli unici 2 eredi). Sono d'accordo con la volontà espressa da mio marito, quindi ho redatto un atto dal notaio in cui dichiaro di rinunciare a qualsiasi pretesa e/o azione nei confronti di mio figlio (avrei infatti avuto diritto come legittima ad 1/3 dell'eredità). Mio marito non ha lasciato alcun debito e neanche mio figlio ha debiti. ...

Se donassi casa a mio figlio e Agenzia delle Entrate esercitasse azione revocatoria potrei perdere il diritto all'impignorabilità?
Sono in attesa di un accertamento (non ancora pervenuto) per delle omesse dichiarazioni dei redditi: se donassi la casa a mio figlio (prima casa per entrambi) ci sarebbe il rischio di perdere il diritto di impignorabilità (prima casa) nel caso in cui l'Agenzia delle Entrate dovesse esercitare l'azione revocatoria? ...

Condizioni per evitare revoca atto di alienazione immobile di propietà del debitore
Non mi è ancora del tutto chiaro riguardo al precedente topic, ossia basta una delle condizioni da lei elencate per ovviare ad un'eventuale revocatoria dell'atto? Inoltre ho letto dal sito Equitalia che l'ipoteca come il pignoramento non sono applicabili se il debito non supera i 20.000,00 euro quindi non dovrei avere problemi? se fosse così potrei averne un domani se i miei fratelli che mi hanno nel frattempo venduto la loro quota raggiungere il debito oltre i 20.000,00? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Alienazione di immobile prima che si formi il debito con Agenzia delle Entrate: E’ reato?