Affidamento immobili in attesa sentenza Corte d’Appello

Argomenti correlati:

Proprietario di un terreno posto in promessa di vendita con terzi, poi deceduto, ha fatto scaturire un contenzioso da parte di alcuni parenti del defunto, non legittimati, cui chiedevano l’attribuzione della scrittura privata sottoscritta dal defunto. La sentenza del Tribunale ordinario ha dato pienamente ragione al sottoscritto che ne rivendicava la proprietà assoluta e senza vincoli poiché l’interessato era deceduto e i legittimi eredi hanno espresso estraneità alla scrittura. Di seguito, i parenti sono ricorsi in appello con udienza inizio dicembre 2020; che a causa pandemia covid-19 l’udienza è stata rinviata al 2023. Premesso che gli immobili sono in un’altra Regione mentre il sottoscritto in altra è da molto tempo che non ho possibilità di recarmi in loco.
In proposito chiedo se è lecito fare un atto di affidamento, delega o procura ad un parente confinante con l’immobile affinché possa curarlo, vigilarlo da intrusioni ovvero agire nei confronti di eventuali abusivi.

Per rispondere alla domanda bisognerebbe sapere se i giudici della corte d’appello aditi dalla controparte non siano riusciti ad ottenere la sospensione della sentenza di primo grado.

13 Febbraio 2021 · Marzia Ciunfrini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Tempi per il ricorso a emessa sentenza per causa civile
Ho sottoscritto nel 2008 una scrittura privata di compravendita terreno: nel 2010 terzi firmatario è deceduto. Germani dello stesso hanno intimato di concludere con loro la vendita, sebbene legittimi eredi e legittimati alla scrittura privata non hanno voluto proseguire. Il disaccordo è scaturito in contenzioso e in novembre 2019 il giudice ha sentenziato di rigettare tutte le domande del contenzioso dei germani del terzi. Il mio quesito è: qualora (come vociferato) detti germani vogliano proporre ricorso, dopo quanto tempo è consentito, dalla pubblicazione della sentenza? ...

Sentenza civile a sfavore e pignoramento - Una donazione può salvare i miei immobili?
Sono in attesa, l'esito è praticamente scontato, di una sentenza civile negativa: il problema è che vorrei salvare i miei immobili (casa di abitazione e un'altra villetta) senza incorrere in un azione revocatoria. Vorrei sapere se è più conveniente effettuare una donazione a mia figlia, che è in procinto di andare a convivere col fidanzato, o una vendita degli appartamenti a soggetti terzi? Qual è la mossa più efficace? ...

Divisione di uno o più immobili ereditati tra più coeredi » La Corte di Cassazione fa chiarezza
Divisione ereditaria di beni immobili: la Cassazione ne chiarisce la natura. L'art. 720 c.c., nel prevedere l'assegnazione al coerede del bene immobile oggetto di divisione, costituisce una deroga al principio della divisione in natura dei beni, applicabile solo nei casi tassativamente elencati dalla norma e riferibile esclusivamente alle ipotesi in cui singole unità immobiliari siano considerate indivisibili, non potendo invece trovare applicazione alle ipotesi in cui vi sia una pluralità di beni immobili, laddove è possibile procedere ad un progetto di divisione che consente l'assegnazione in natura di porzione di beni ereditari a ciascun condividente. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Affidamento immobili in attesa sentenza Corte d’Appello