Tempi per il ricorso a emessa sentenza per causa civile

Argomenti correlati:

Ho sottoscritto nel 2008 una scrittura privata di compravendita terreno: nel 2010 terzi firmatario è deceduto. Germani dello stesso hanno intimato di concludere con loro la vendita, sebbene legittimi eredi e legittimati alla scrittura privata non hanno voluto proseguire.

Il disaccordo è scaturito in contenzioso e in novembre 2019 il giudice ha sentenziato di rigettare tutte le domande del contenzioso dei germani del terzi.

Il mio quesito è: qualora (come vociferato) detti germani vogliano proporre ricorso, dopo quanto tempo è consentito, dalla pubblicazione della sentenza?

Secondo il dettato dell’articolo 434 del codice di procedura civile, il ricorso deve essere depositato nella cancelleria della Corte di appello entro trenta giorni dalla notifica della sentenza, oppure entro quaranta giorni nel caso in cui la notifica abbia dovuto effettuarsi all’estero.

Quindi i trenta giorni non decorrono dalla pubblicazione della sentenza ma dalla data in cui la controparte, che ha interesse a proporre appello, le notificherà la sentenza.

23 Febbraio 2020 · Marzia Ciunfrini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Giudice competente sentenza favorevole al proprietario di un terreno conteso e ricorso - Si può chiedere ad altro giudice l'esecuzione provvisoria?
Essendo il proprietario di terreni posti in vendita con terzi, in seguito scaturì un complicato contenzioso terminato con sentenza positiva a mio favore. Di rimando la controparte ha inoltrato ricorso. Essendo il ricorso fissato dal giudice per inizio dicembre, si chiede se è fattibile inoltrare immediata richiesta al giudice, in altra sede, affinché avvenga il celere rilascio degli immobili dalla controparte e cancellazione della domanda giudiziale iscritta sugli immobili dalla stessa controparte. Oppure, tutto resta invariato, in attesa e subordinato alla sentenza del ricorso che verrà emessa. ...

Ricorso all'arbitro bancario finanziario nelle controversie con gli istituti di credito » Più conveniente di una causa civile
Sempre più usato lo strumento del ricorso all'Arbitro Bancario Finanziario da parte dei consumatori che devono contestare un comportamento illecito ad una banca: oneri minori, più velocità nelle sentenze e non obbligatorietà della difesa di un legale. Non si ferma il successo dell'Arbitro bancario finanziario presso il pubblico dei risparmiatori. Nel 2013 infatti l'Arbitro bancario finanziario ha ricevuto migliaia di ricorsi, il 39% in più rispetto al 2012: circa il 70% le decisioni favorevoli ai clienti delle banche. A segnalarlo è la relazione sulla gestione della Banca d'Italia. Da quanto emerge dalla ricerca, dal 2010 in poi il numero dei ...

Risarcimento danni » nel giudizio civile è vincolante la sentenza penale di condanna
Nel giudizio civile di risarcimento danni è vincolante la sentenza penale di condanna. La sentenza del giudice penale, che pronunci condanna definitiva dell'imputato al risarcimento dei danni in favore della parte civile, demandando la liquidazione ad un successivo e separato giudizio, ha effetto vincolante, in sede civile, in ordine all'affermata responsabilità dell'imputato. Questi non potrà contestare la condanna al risarcimento, ma solo l'esistenza e l'entità del pregiudizio risarcibile. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione 23633/14. Da quanto si apprende nella pronuncia appena riportata, in tema di risarcimento danni, non si può più contestare davanti al giudice civile ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Tempi per il ricorso a emessa sentenza per causa civile