Una tipica situazione di stallo - dai debiti non se ne esce

L'ipotesi di consolidamento dei debiti potrebbe essere presa in considerazione da una banca adesso, con una onorabilità bancaria integra. Non appena salterà la prima rata le speranze in tal senso caleranno drasticamente, fino a scomparire del tutto non appena saltata la seconda.

Condivido il Suo pensiero per quanto riguarda la non convenienza nel procedere adesso ad un consolidamento, in vista della prossima vendita dell'immobile, ma tenga presente che qualsiasi opzione alternativa comporterà inevitabilmente il peggioramento della Sua posizione nelle SIC. In sostanza, le due opzioni sono alternative ed in contrapposizione.

Un'altra soluzione potrebbe essere quella di chiedere al Tribunale il riesame dell'accordo di separazione, alla luce della Sua mutata condizione economica, ma anche in questo caso - visti i tempi necessari - nel breve periodo si troverebbe inevitabilmente segnalato nelle SIC.

Non avrà comunque difficoltà tecniche nel vendere l'immobile, anche se fosse ampiamente segnalato, a patto che contestualmente alla vendita siano estinti i vincoli presenti sull'immobile.

Le uniche difficoltà potrebbero derivare dal fatto che l'immobile è stato assegnato a Sua moglie in virtù della sentenza di separazione: a riguardo Le consiglio di consultare il Suo legale per ragguagli sui passi necessari per finalizzare la vendita (potrebbe essere necessaria l'autorizzazione del Giudice).

Le ipotesi di recupero giudiziale del credito per ora sono remote, visto che è ancora in pari con le rate. Tenga presente che qualsiasi atto è successivo alla decadenza del beneficio del termine che, in genere, avviene dopo 7-8 rate scadute ed impagate.

Per fare una domanda agli esperti vai alforum

Per approfondimenti, accedi allesezioni tematiche del blog

28 dicembre 2010 · Simone di Saintjust

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

,

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su una tipica situazione di stallo - dai debiti non se ne esce. Clicca qui.

Stai leggendo Una tipica situazione di stallo - dai debiti non se ne esce Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 28 dicembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


cerca