Rigetto del ricorso al verbale di accertamento per violazione del Codice della strada - Non tutto è perduto

Succede che ci venga comminata una sanzione amministrativa per infrazione al Codice della strada, che si impugni il verbale nei termini previsti innanzi al Giudice di Pace e che quest'ultimo rigetti il ricorso.

Le domande.

  1. Può la Pubblica Amministrazione, a seguito del rigetto del ricorso, notificare una cartella esattoriale basata sul verbale di accertamento e non sulla sentenza di rigetto?
  2. Può la Pubblica Amministrazione, a seguito del rigetto del ricorso, pretendere con la cartella esattoriale il versamento della metà del massimo edittale (invece del minimo edittale) previsto per la sanzione amministrativa, come se questa fosse stata semplicemente non pagata e non opposta?

A questi interrogativi hanno risposto i giudici della Suprema Corte di cassazione nella sentenza numero 20983/14.

A seguito del rigetto dell'opposizione al verbale di multa, il titolo esecutivo è costituito dalla sentenza di rigetto e non dal verbale di accertamento. La Pubblica Amministrazione non può agire esecutivamente con la notifica di una cartella esattoriale basata sul verbale opposto e non sulla sentenza conclusiva del giudizio di opposizione.

L'aumento della sanzione pecuniaria dal minimo alla metà del massimo edittale è ricollegato al mancato pagamento nei sessanta giorni o alla mancata proposizione nello stesso termine del ricorso al Prefetto o, in alternativa, all'Autorità Giudiziaria, ma non al rigetto della opposizione.

La cartella esattoriale, viziata per i motivi appena esposti, è da ritenersi nulla.

20 ottobre 2014 · Giuseppe Pennuto

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , ,

contenzioso e impugnazione cartelle esattoriali originate da multe, contenzioso ricorso opposizione al verbale di multa, nullità inesistenza illegittimità della cartella di pagamento, sentenze e ordinanze della Corte di cassazione in tema di cartella esattoriale o di pagamento

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su rigetto del ricorso al verbale di accertamento per violazione del codice della strada - non tutto è perduto. Clicca qui.

Stai leggendo Rigetto del ricorso al verbale di accertamento per violazione del Codice della strada - Non tutto è perduto Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 20 ottobre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 luglio 2017 Classificato nella categoria contenzioso e impugnazione cartelle esattoriali originate da multe Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca