Unioni civili - Sì all'utilizzo del cognome comune ma no a qualsiasi modifica della scheda anagrafica

Con la sentenza 212/2018 la Corte Costituzionale ha dichiarato in parte inammissibile ed in parte infondata la questione di legittimità costituzionale sollevata dal Tribunale di Ravenna secondo il quale la normativa vigente - imponendo che le schede anagrafiche delle parti dell'unione civile siano comunque intestate al cognome precedente, con una annotazione a margine sulla scelta del cognome comune, valida per la durata dell'unione civile - priverebbe le parti del cognome comune legittimamente acquisito e utilizzato, così determinando la lesione dei diritti al nome, all'identità e alla dignità personale.

Secondo i giudici delle leggi, Il legislatore, ferma restando la facoltà di scegliere ed utilizzare il cognome comune per la durata dell'unione civile, ha espressamente escluso la possibilità di modificare la scheda anagrafica individuale, la quale resta, pertanto, intestata alla stessa parte con il cognome posseduto prima della costituzione dell'unione civile.

Precisa, infatti, la sentenza in oggetto, che l'aggiornamento della scheda anagrafica avrebbe comportato il rilascio di qualsiasi successiva certificazione anagrafica con il solo cognome modificato, e la conseguente complicazione consistente nell'obbligo di dover aggiornare non solo i documenti di identità, ma anche i dati fiscali, lavorativi, sanitari e previdenziali.

25 novembre 2018 · Marzia Ciunfrini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su unioni civili - sì all'utilizzo del cognome comune ma no a qualsiasi modifica della scheda anagrafica. Clicca qui.

Stai leggendo Unioni civili - Sì all'utilizzo del cognome comune ma no a qualsiasi modifica della scheda anagrafica Autore Marzia Ciunfrini Articolo pubblicato il giorno 25 novembre 2018 Ultima modifica effettuata il giorno 25 novembre 2018 Classificato nella categoria famiglia monoparentale e di fatto - unioni civili - diritto separazione e divorzio Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca