Discussioni sull'argomento » contributi inps

Prescrizione dei contributi dovuti per la ricostruzione della carriera

Sono un insegnante che settembre del 2017 è andato in pensione: il 5/12/18 ricevo una raccomandata dal ministero delle finanze che mi dice che a causa della ricostruzione della carriera devo allo stato 1500 euro per assegni in più riscossi dal primo luglio 1996 al 31 dicembre 1999 per l'applicazione del decreto 3301/2017 emesso da ufficio scolastico regionale della Lombardia.

10 gennaio 2019

domanda di MARINO DOMENICO

risposta di Tullio Solinas

Contributi previdenziali versati al dipendente invece che all’INPS

Fino al 2016 ero appartenente ad un amministrazione pubblica, dal 2017 ad oggi per effetto di legge sono passato ad altra amministrazione pubblica, la quale facendo bene i calcoli ha eccepito che dal primo gennaio 2009 a fino dicembre 2016 la vecchia amministrazione ha versato per 10 anni, nella mia totale inconsapevolezza nelle competenze stipendiali mensili la quota contributiva del 15% ex articolo 4 dlgs 165/1997.

9 gennaio 2019

domanda di Anonimo

risposta di Tullio Solinas

Mia figlia ha svolto attività di tutoraggio universitario – Il compenso lordo è di 2 mila euro: quanto le resterà in tasca?

Mia figlia ha svolto attività di tutoraggio universitario per 80 ore, con compenso orario lordo di Euro 26,13, esclusi oneri a carico dell'Amministrazione (così è scritto nel contratto) totale di euro 2 mila e 90 circa.

25 settembre 2018

domanda di Anonimo

risposta di Giorgio Valli

DURC per società – viene verificata la regolarità contributiva di soci ed amministratori?

Io ho delle cartelle esattoriali e debiti con Inps e inail perché prima ero titolare di una ditta individuale e ora non riesco ad avere il durc: volevo sapere se aprendo una srls e figurare come amministratore unico potrei avere ripercussioni e dovermi trovare a pagare i vecchi debiti.

28 maggio 2018

domanda di raffa

risposta di Tullio Solinas

Pignoramento del conto corrente per un avviso di addebito INPS – Non ho impugnato l’accertamento immediatamente esecutivo, ora cosa posso fare?

Vorrei un chiarimento sulla risposta che ho ricevuto a questa domanda in cui mi si dice Tuttavia, poichè si tratta, comunque, di un errore evidente di formazione del titolo esecutivo su cui è basato il pignoramento, deve rivolgersi ad un avvocato serio che promuova ricorso al giudice dell'esecuzione presso il Tribunale competente territorialmente (quello in cui lei risiede) per l'annullamento dell'avviso di addebito e la restituzione delle disponibilità di conto corrente prelevate con il pignoramento.

16 maggio 2018

domanda di MissJ

risposta di Annapaola Ferri

Stai vedendo 5 discussioni - dal 1 al 5 (di 50 totali)