Sono separato disoccupato e senza fissa dimora vorrei sapere dove devo fare la residenza

salve sono marco sono separato disoccupato e senza fissa dimora vorrei sapere dove devo fare la residenza visto che non o casa e non posso permettermi un affitto in quanto non o lavoro , premetto che qualche amico mi ospita ogni tanto
grazie .

Commento di marco | Domenica, 28 Settembre 2008

La residenza è il luogo principale della vita e degli affari della persona, così dice il Codice Civile. E deve avere una certa stabilità. Se non ce l'hai la residenza può essere solo formale o di comodo, per motivi burocratici. A questo punto dovrai sceglierla da qualche parte (genitori, amici, fidanzata etc). e così registrarla sulla tua carta d'identità.

Commento di consulente legale | Martedì, 30 Settembre 2008

28 settembre 2008 · Antonio Scognamiglio

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Occhio alle truffe su eBay
Comodo, veloce ed amichevole: è il nuovo mercato virtuale, quello che naviga su Internet, si clicca col mouse, si sceglie l'oggetto desiderato, si paga con “moneta elettronica” e qualche giorno dopo arriva direttamente a casa il pacco. Ma se si evolvono le forme di compravendita anche i disonesti fanno altrettanto. ...
Pignoramento presso la residenza del debitore – precauzioni
Per l'Ufficiale Giudiziario, tutto quanto presente nell'appartamento in cui risiede il debitore è pignorabile, a meno che l'effettivo proprietario non riesca a produrre fattura nominativa dell'acquisto del singolo bene. Per risolvere il problema esistono diverse soluzioni. Una soluzione potrebbe consistere nella sottoscrizione di un contratto di locazione dell'appartamento ammobiliato (con ...
Equitalia e pignoramento presso la residenza del debitore » Una pratica sempre meno usata
Il pignoramento mobiliare presso la residenza del debitore, è difficilmente utilizzato da equitalia: vediamo i motivi. Coloro che vivono in un immobile in regime di affitto in comodato, e non possiedono altro che non i beni mobili che arredano l'appartamento, hanno poco da temere nei confronti di Equitalia. Ciò, perché, ...
Il diritto di abitazione non spetta al coniuge superstite separato
Al coniuge superstite è riservata, a titolo di legittima, una quota pari alla metà del patrimonio del coniuge defunto, salvo le disposizioni dettate dal concorso con eventuali figli. In breve, nel caso di un solo figlio, al coniuge superstite spetta una quota pari ad un terzo, mentre si arriva ad ...
Agevolazione prima casa » Il mancato trasferimento di residenza per cause di forza maggiore non fa perdere il diritto al bonus
Agevolazione prima casa: il mancato trasferimento di residenza per forza maggiore non fa perdere il diritto al bonus previsto a norma di legge. Il contribuente conserva i benefici fiscali sulla prima casa quando la residenza non viene trasferita entro i termini di legge in quanto dopo il rogito si sono ...

Spunti di discussione dal forum

Atto di precetto in corso – Vorrei andare a convivere con la mia ragazza senza crearle problemi
Avrei gentilmente bisogno di un parere legale: nel 2009 non ho più potuto onorare il pagamento del mutuo e di 2 finanziarie, avevo la residenza a casa mia, dove è fissata tutt'ora, ma per ragioni lavorative e sanitarie devo spostare la residenza. Ora convivo con la mia ragazza che mi…
Residenza sensa fissa dimora e conseguenze
Siccome a causa dei debiti e del mantenimento che devo pagare ho dovuto lasciare la casa in cui abitavo e mi sono trasferito in un camper mettendo la residenza presso il comune come senza fissa dimora mi chiedevo e possibile eleggere il domicilio presso la casa di un mio parente…
Pignoramento beni presso residenza debitore – ISEEU della figlia studentessa di padre divorziato senza fissa dimora
A seguito dell'impossibilità di continuare a lavorare nel mio settore, mi trovo da qualche anno disoccupato e senza reddito a 56 anni, ho debiti con: inps, multe, bollo auto, banca per sconfinamento fido, residuo rate non pagate finanziamento per acquisto motoveicolo. Non ho proprietà immobiliari nè mobiliari. Fino a maggio…
Cambio residenza presso residenza effettiva dopo precetto
In quanto rappresentante legale di una sas, ho ricevuto un atto di precetto: per prevenire un eventuale pignoramento mobiliare presso la residenza, devo finalmente aggiornare la mia residenza anagrafica, attualmente a casa di mia madre, per trasferirla dove risiedo effettivamente. La mia domanda è che, siccome che gli atti sono…
Possibile pignoramento presso la residenza del debitore – Come evitare lo stress ai genitori con cui il debitore convive?
Anni fa fui seguito da un avvocato d'ufficio per un procedimento penale: tutto si è concluso, questo avvocato non si è mai più fatto sentire, non mi ha mai mandato comunicazione del suo compenso, tanto che mi ero pure dimenticato della cosa, fino a che nei giorni scorsi mi è…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su sono separato disoccupato e senza fissa dimora vorrei sapere dove devo fare la residenza. Clicca qui.

Stai leggendo Sono separato disoccupato e senza fissa dimora vorrei sapere dove devo fare la residenza Autore Antonio Scognamiglio Articolo pubblicato il giorno 28 settembre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

  • valentina 20 agosto 2010 at 08:45

    salve,
    ho 27 anni e sono sposata dal 2008 con un ragazzo senegalese, abbiamo due bambini uno di uno e uno di due anni e ci troviamo in una situazione molto particolare ed abbiamo bisogno d’aiuto, abbiamo perso tutti e due lavoro due anni fa e abbiamo usato in questi due anni i nostri risparmi per pagare l’affitto ma ora sono finiti ed entro il 25 agosto dobbiamo lasciare la casa che avevamo preso da un anno e nella quale paghiamo 350 euro al mese anche se in realta abbiamo un contratto per comodato d’uso, non abbiamo altro posto dove andare a dormire con i bambini aiutateci se sapete a chi mi posso rivolgere o a cosa posso fare! grazie

    • cocco bill 20 agosto 2010 at 09:43

      Gentile Valentina, deve stringere i denti fino al 31 dicembre 2010. Da quella data in poi potrà denunciare il proprietario dell’abitazione che occupa in affitto. La legge prevede infatti che per i contratti di locazione non regolarizzati entro il 31 dicembre 2010, ed anche per quelli fittizi camuffati con “comodato d’uso, in caso di segnalazione (non anonima) alla Guardia di Finanza, l’inquilino denunciante avrà diritto ad un contratto regolare di locazione 4+4 con canone pari al triplo della rendita catastale (in media). Quindi un’inezia.

      Questa legge serve a far emergere i redditi derivanti da locazioni in nero o camuffate con comodato d’uso. Ne approfitti.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Domande?