Giorgio Valli

L’immobile estero non locato concorre alla formazione del reddito complessivo (IRPEF) con un importo pari all’ammontare netto risultante dalla valutazione effettuata nello Stato estero per il corrispondente periodo d’imposta.

Ora, la Francia è dotata di una rendita catastale associata ad ogni immobile e in Italia, nel RED bisognerà indicare al rigo R3 il reddito imponibile annuo derivante dal possesso dell’immobile tenuto a disposizione, per anno o frazione d’anno, in qualità di unico proprietario o in comproprietà.

In pratica si tratterà di riportare nel RED rigo F3 quanto dichiarato nel 730 al rigo D4oppure al rigo RL12 drl modello Persone Fisiche.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.