Paolo Rastelli

Nel caso di decadenza per inadempienza, è possibile nuovamente accedere all’istituto della rateizzazione sia per gli stessi debiti che per altri debiti, solo dopo aver regolarizzato l’importo delle rate scadute – calcolate alla data di presentazione della nuova richiesta di rateizzazione.

Pertanto, potrà accedere alla nuova rateizzazione dell’ultima cartella esattoriale notificata (39 mila euro) solo previo versamento degli importi delle rate scadute (naturalmente, ciascuna gravata dagli interessi legali dovuti dalla data di scadenza al momento del versamento) relative al vecchio piano di dilazione decaduto.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.