Ornella De Bellis

In assenza di esplicita remissione del debito residuo ex articolo 1236 del codice civile, è’ capitato talvolta che la posizione debitoria censita sia stata aggiornata dal gestore della Centrale Rischi della Banca d’Italia aggiornando l’importo a debito, pari alla differenza fra l’importo originario del prestito e l’importo versato al creditore con accordo a saldo stralcio.

Nulla esclude, nella fattispecie, la possibilità che la posizione debitoria sia stata aggiornata come saldata e con credito residuo nullo: tuttavia la posizione aggiornata resterà visibile per altri tre anni a partire dalla data di aggiornamento.

Per togliersi ogni dubbio su come è stata aggiornata la posizione censita, non resta che effettuare un accesso alla Centrale Rischi CR di Banca d’Italia, seguendo le istruzioni riportate qui.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.