Paolo Rastelli

L’articolo 48 bis del DPR 602/1973 si applica quando la Pubblica Amministrazione deve effettuare pagamenti superiori a cinquemila euro a cittadini che hanno pendenze inevase con Agenzia delle Entrate Riscossione (AdER): ne deriva che la verifica e la sospensione del pagamento riguarderanno tutto l’intero importo arretrato.

Come da messaggio INPS 168/2019 in riferimento a pensioni arretrate, per ogni rateo mensile arretrato verrà trattenuto un importo pari al 20% della quota di pensione eccedente il minimo vitale, (nel 2022 all’incirca pari a 690 euro).

Tutto si svolgerà automaticamente nel corso dei 60 giorni: non saranno necessari solleciti a meno di eventi al momento non previsti e non prevedibili.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.