Paolo Rastelli

Non sappiamo cosa abbia letto e nemmeno ci interessa saperlo: per quel che ci riguarda la notifica via Posta Elettronica Certificata è perfettamente valida, a maggior ragione se l’indirizzo PEC è stato fornito proprio dal soggetto convocato dalla stessa Guardia di Finanza.

E’ punita con una sanzione amministrativa da 250 a duemila euro, l’inottemperanza all’invito a comparire e a qualsiasi altra richiesta fatta dalla Guardia di Finanza.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.