Michelozzo Marra

Sarà molto difficile per garanti e debitore inadempienti ottenere un nuovo prestito per estinguere il vecchio debito: si tratterebbe, in pratica, di individuare un nuovo creditore disposto ad accollarsi il rischio di un mancato pagamento alle scadenze delle rate periodiche di rimborso già patite dal vecchio creditore. E non è facile accettare un simile rischio.

Difficile, dunque, accedere nuovamente al credito da parte dei fratelli del debitore, perché i richiedenti il prestito – indipendentemente dalla sua classificazione o tipologia – sono soggetti censiti come garanti di un credito già in sofferenza nella Centrale Rischi della Banca D’Italia, poi perché il valore commerciale degli immobili da ipotecare dovrebbe essere almeno pari al doppio dell’importo richiesto, infine perché oltre alla garanzia ipotecaria il richiedente il prestito deve dimostrare un’adeguata capacità retributiva, dal momento che il creditore preferisce di gran lunga riscuotere regolarmente le rate con gli interessi pattuiti piuttosto che essere costretto ad avviare azioni esecutive finalizzate all’espropriazione dell’immobile ipotecato.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.