Simonetta Folliero

Un conto corrente online, specie se aperto presso un istituto di credito di diritto estero, è sicuramente più complicato da pignorare, ma non è impignorabile: va poi considerato che l’operazione di trasferimento su conto corrente estero di somme depositate su conto corrente di istituto vigilato dalla banca d’Italia, rende tracciabile l’operazione e quindi individuabile la destinazione dei fondi trasferiti.

Anche le cassette di sicurezza sono pignorabili e censite nell’Anagrafe patrimoniale dell’Agenzia delle Entrate. Il che vuol dire che l’informazione potrebbe essere resa disponibile anche ad un privato, sebbene con maggiore difficoltà.

Il trasferimento graduale (e preferibilmente in contanti) dei fondi su un conto corrente (o in una cassetta di sicurezza) intestato ad un terzo fiduciario è soluzione senz’altro preferibile per lo scopo, anche se non esente da altro tipo di rischio (diverso dal pignoramento).


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.