Carla Benvenuto

Può essere escusso il figlio, e quindi pignorato il suo conto corrente, per un debito del genitore, solo dopo il decesso di quest’ultimo.

Inoltre in caso di decesso del genitore debitore, il figlio minore accetta per legge l’eredità con beneficio di inventario, ovvero è tenuto a pagare i debiti del padre solo entro il valore dei beni che gli sono stati lasciati in eredità.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.