Carla Benvenuto

Non le conviene azzardare opposizione a decreto ingiuntivo basato su quattro liberatorie che, non si sa per quale errore le siano state indirizzate: il creditore non avrebbe difficolt√† alcuna ad ammettere l’errore e a dimostrazione del pagamento asseritamente mai avvenuto chiederebbe l’esibizione degli attestati (bonifici, assegni circolari non trasferibili) in base ai quali sarebbero stati effettuati i pagamenti.

Peraltro, non credo nemmeno che le quattro liberatorie possano indurre il creditore ad accettare una proposta transattiva a saldo stralcio se lei ha un stipendio pignorabile.

Forse, la soluzione migliore è proprio quella di attendere il pignoramento dello stipendio nella misura del 20% della retribuzione mensile al netto degli oneri fiscali e contributivi.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.