Giovanni Napoletano

Cosa fare in caso di ritardo della consegna dell’auto acquistata: purtroppo è un caso che accade spesso, soprattutto in questo periodo in cui complice la pandemia e diverse chiusure, si riscontrano dei ritardi significativi.

Il contratto di acquisto di un’auto deve riportare la data massima di consegna e il periodo di tolleranza dal termine di consegna.

Una volta superato questo termine è possibile chiedere (per iscritto) l’intervento del venditore finalizzato alla consegna o, in alternativa, la risoluzione del contratto. In questa seconda ipotesi, il consumatore rinuncia alla vettura, in cambio della restituzione di quanto versato

Non solo: a seconda di come ha effettuato il pagamento (e cioè se come acconto o caparra) potrebbe aver diritto addirittura al doppio.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.