Simone di Saintjust

La fattura del dentista è sempre intestata al soggetto in cura: se tale soggetto è a carico di qualcun altro, quest’ultimo potrà portare la spesa sanitaria in detrazione nella propria detrazione dei redditi.

In fase di controllo delle dichiarazione dei redditi, l’Agenzia delle Entrate verificherà che l’intestatario della fattura è a carico del soggetto che detrae la spesa nella propria dichiarazione dei redditi.

Impossibile, dunque, che un padre possa detrarre nel 730 la fattura relativa alle prestazioni sanitarie erogate a favore di un figlio che non risulta a carico fiscale del padre.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.