Lilla De Angelis

Il creditore insoddisfatto che pure abbia azionato il pignoramento dello stipendio del debitore inadempiente può, sulla base del decreto ingiuntivo ottenuto, chiedere al giudice l’iscrizione di ipoteca su un bene di proprietà del debitore (o di cui il debitore è comproprietario, come nella fattispecie) per, ad esempio, evitare l’obbligo di dover esperire azione revocatoria (altro tempo e danaro) qualora il debitore decidesse di alienare la propria quota di proprietà, il che lascerebbe, ipotizzata l’inerzia del creditore, quest’ultimo nuovamente insoddisfatto in caso di premorienza del debitore prima dell’integrale rimborso del prestito.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.