Genny Manfredi

Premesso che coniugi divorziati risultano automaticamente sciolti dalla comunione dei beni adottata in vigenza di vincolo matrimoniale, qualora la casa risultasse essere interamente di proprietà del genitore non residente, essa va considerata come gravata da diritto di abitazione per il coniuge affidatario dei figli e dunque non ha ragione di essere indicata la rendita catastale dal nucleo familiare che nell’immobile risiede.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.