Paolo Rastelli

Può darsi che la cartella esattoriale relativa al debito che ha generato la disposizione di fermo amministrativo sia stata già pagata: il consiglio è di leggere l’estratto conto online, individuando l’importo il cui mancato pagamento è riconducibile al provvedimento di fermo amministrativo.

In questa indagine può chiedere aiuto allo sportello di Agenzia delle Entrate Riscossione (ADER) territorialmente competente.

Il fatto è che non basta pagare il debito che ha originato il fermo amministrativo per ottenerne la cancellazione: bisogna infatti recarsi presso il Pubblico Registro Automobilistico (PRA), esibire la prova dell’avvenuto pagamento della cartella esattoriale (o la liberatoria di ADER) e pagare i diritti di procedura, per poter sgravare il veicolo di proprietà dal vincolo amministrativo imposto.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.